La Casa Bianca, la residenza del presidente  degli USA, è stata completamente evacuata  a causa di una sparatoria che sembra essere avvenuta oggi 20 Maggio 2016, nella diciassettesima strada. Un uomo di mezza età è stato ferito da un colpo di pistola e trasportato d'urgenza in ospedale. Secondo quanto diffuso da NBC, ma non ancora confermato, sembra che a sparargli sia stato un agente addetto alla sicurezza.

Pubblicità
Pubblicità

Le voci sull'esatta collocazione di dove sia avvenuto lo sparo sono al momento discordanti, la CNN riporta che un individuo, di carnagione bianca, abbia aperto il fuoco in direzione della Casa Bianca e prontamente neutralizzato ed arrestato dal personale addetto alla sicurezza. La sparatoria sarebbe avvenuta  ad un isolato dalla residenza del presidente degli Stati Uniti d'America. I servizi segreti, invece, asseriscono che il fatto sia avvenuto all'interno dell'area protetta sulla West Executive Drive, viale riservato al personale addetto alla Casa Bianca, dove per accedere serve un bagde di riconoscimento.

Pubblicità

Al momento tutte le strade che portano alla residenza presidenziale sono state evacuate, ed è stato comunicato che tutta la zona resterà chiusa per almeno tre ore, La famiglia del leader USA non ha corso rischi, poichè l'immediato spiegamento di forze ha subito limitato l'incidente, mentre  Barack Obama al momento del fatto non era presente alla Casa Bianca, poichè come tutti i venerdì era ad una partita di golf fuori città.

L'allarme rosso alla Casa Bianca è scattato alle ore sedici locali, ed immediatamente è stato imposto ai giornalisti di rimanere confinati nella sala stampa. I servizi segreti stanno ancora setacciando tutta la zona per cercare eventuali complici dell'uomo che ha sparato, anche se al momento non si conoscono i motivi e se  si sia trattato di un tentativo di attentato o del gesto isolato di un folle. Per ricevere gli aggiornamenti su questo articolo e su altre notizie di cronaca, il suggerimento è di cliccare sul tasto "Segui" in alto sopra il titolo dell'articolo.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto