Anvitha Vijay, Australiana ma di origini indiane, a soli nove anni è già una vera stella del coding. Durante l'evento (il 'Worldwide Developed Conference') organizzato dalla Apple, in cui incontra ogni anno gli studenti più creativi e talentuosi del mondo di app iOS, lei si è rivelata la programmatrice più giovane. Guardando tutorial su You Tube ha imparato a programmare fin all'età di sette anni, acquisendo così autonomamente le competenze basilari: il giovanissimo talento ha costruito 'Smartkins Animals' - la sua prima app - una flashcard per aiutare i bimbi nell'apprendimento con più di cento animali.

La sua prima app: 'Smartkins Animals'

Con questa applicazione, dunque, Anvitha si è candidata per una delle 350 ambite borse di studio che Cupertino ha messo a disposizione per partecipare all'evento: i migliori programmatori e gli studenti più talentuosi, infatti, saranno premiati in questo modo; gli altri invece dovranno sborsare solo per il biglietto ben 1.600 dollari. Un'impresa piuttosto difficile, eppure questa bambina di soli nove anni ha lasciato tutti a bocca aperta per lo stupore, compreso l'Amministratore Delegato della Apple,Tim Cook: nemmeno lui, infatti, poteva immaginare che quest'anno ce ne fosse uno così giovane tra i 120 vincitori under 18. Ora si aggira fiera di sé tra gli esperti del codice,parlando dei suoi progetti con entusiasmo e distribuendo bigliettini da visita, accompagnata dai suoi genitori.

Anvitha: pronta ad aiutare i coetanei con un'app

Il sogno di Anvitha è quello di diventare un'innovatrice con le sue app, convinta che con l'aiuto della tecnologia i bambini possano sfruttare e capire meglio il loro potenziale: la sorellina più piccola, grazie a Smartkins Animals, è stata la prima al mondo a imparare i nomi degli animali.

Alla manifestazione è stata intervistata da numerose testate giornalistiche: 'Programmare è molto impegnativo - ha detto - sapere che attraverso i miei lavori posso aiutare i miei coetanei, però, mi rende felice di aver continuato'.

Intanto, la giovanissima programmatrice sbalordisce ancora. Infatti è già pronta a creare la sua seconda app, che aiuterà gli studenti nella loro preparazione scolastica: GoalsHi.