Secondo mamma Elisabetta, non è stato suo figlio AlbertoStasi, attualmente richiuso nel carcere di Bollate, a uccidere Chiara Poggi, in quanto i giudici non avrebbero saputo spiegare altrimenti come ciò sia potuto accadere. A detta di sua madre, Alberto amava Chiara e non è l'assassino dagli occhi di ghiaccio che molti credono sia. Se fosse davvero colpevole, secondo Elisabetta Stasi, sarebbe giusto lasciargli scontare la pena in silenzio ma molte sono le cose che non tornano. Ed ecco che la madre di Stasi mette a disposizione un numero di telefono e una mailaffinché chi sapesse qualcosa sull'orrendo omicidio di Garlasco possa esprimersi, anche nell'anonimato, purché si trovi il vero assassino.

La madre di Stasi attende segnalazioni sul vero assassino di Chiara

Non si arrende, Elisabetta, nel vedere suo figlio in carcere per una condanna a ben sedici anni, ma esprime parole dolci anche nei confronti di Chiara che vedeva già come la madre dei suoi nipoti.

Non vuole pensare che suo figlio Alberto Stasipossa essere l'assassino e compie un ultimo, disperato gesto, per aiutarlo; dà un numero di cellulare e una mailaffinché venga smascherato il vero colpevole ed invita chiunque sappia qualcosa ad uscire allo scoperto per evitare che un innocente paghi per una colpa che non ha commesso.

Non è certo semplice accettare la condanna dei giudici e non è altrettanto facile farsi una ragione del fatto che tale condanna abbia colpito il proprio figlio. Dunque, la madre non ha dubbi che Alberto quella pena non debba scontarla e che il vero colpevole sia fuori, libero di far ancora del male a chissà quante donne. Alberto non è morto ma, allo stesso modo, non ha più una vita perché la sua giovinezza si esaurirà in carcere.

Il delitto di Garlasco continua a popolare la cronaca, stavolta dal punto di vista di una madre che, criticabile o meno, tenta un ultimo, disperato gesto, per salvare il proprio figlio, negando che possa essersi macchiato di un delitto così atroce ai danni di una ragazza con cui stava anche progettando un futuro.

Per chi volesse, l'indirizzo email è aiutiamoalberto@yahoo.com, il numero è 333.2537691.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!