Il 2 di Ottobre è il giorno della festa dei nonni. La ricorrenza, istituita ufficialmente in Italia con la Legge n. 159 del 31 luglio 2005, ha un significato particolare per tutti noi. I nonni, infatti, rappresentano senza ombra di dubbio una colonna portante per  la nostra società e per tutte le famiglie italiane. Sono loro, in realtà, che garantiscono equilibrio nella gestione giornaliera della famiglia e, in particolare, di quella dei  nipoti. Spesso assicurano  una presenza costante ed affettuosa che i genitori, a causa del lavoro, non sono in grado di garantire. Un esempio da seguire ed imitare per tutti i nostri bambini. Un punto di riferimento solido e sicuro per i loro nipoti.

Innumerevoli gli eventi organizzati in onore dei nonni

Il 2 ottobre, dunque, non dovrebbe essere solo un giorno per ricordarsi di quanto i nonni siano importanti e preziosi per tutti, ma soprattutto un giorno particolare in cui sottolineare l’importanza della loro presenza per l’intera società. La legge ha anche istituito il premio nazionale del nonno e della nonna d'Italia, che il Capo dello Stato conferisce ogni anno a dieci nonni meritevoli. Inoltre, sono innumerevoli gli eventi organizzati in onore dei nonni  un po’ in tutta Italia in questa giornata di festeggiamenti. Iniziative partecipate, che dimostrano come questa festa non sia una ricorrenza civile segnata solo sul calendario, ma al contrario un momento importante, realmente sentito da tutti.

Perchè non pensare di regalare ai nonni un mazzetto di nontiscordardimé?

Una  curiosità: il fiore ufficiale della festa dei nonni è il nontiscordardimé.

I migliori video del giorno

E allora, perché non pensare di regalare ai nostri nonni proprio un mazzetto di nontiscordardimé, ricordando loro quanto sono importanti per noi? Un’iniziativa semplice, ma fortemente simbolica, che siamo sicuri non potrà che essere apprezzata da tutti i nonni d’Italia. Anche se, quasi certamente, potrebbe bastare un semplice grazie. Di conseguenza, non possiamo che ringraziare sinceramente tutti i nonni per quello che fanno quotidianamente. Un grazie che andrebbe ripetuto tutti i 365 giorni dell’anno.Grazie.