Èpartito ieri pomeriggio, 6 settembre, verso le ore 14.00 il volo che trasportava un gruppo di persone in viaggioper affari di lavoro. Il piper, un Pa 34 - 200 T Seneca bimotore a turboelicaregistrato in Germania edecollato daTreviso, avrebbe dovuto portare i passeggeri a Pristina, capitale del Kosovo, per questioni di lavorolegate anche all'Aeroclub di Treviso. Già trevoli erano partiti dalla stessa pista di decollo, due con direzioneSkopje e l'altro sempre con direzionePristina.

Tutti i voli sarebbero arrivati a destinazione, eccetto quellocoinvolto nella tragedia. Le vittime sono sei, cinque italiani,Francesco Montagner, presidente dell'Associazione dilettantistica sportiva Aeroclub Treviso, il vicepresidente Dario Bastasin, Luca Dalle Mulle, Angelo Callegari, Ilaria Berti e Visar Degas, kosovaro con cittadinanza italiana. Tutte le vittime risiedevano presso le provincie di Treviso, Padova ed Udine.

Alla guida del volo si trovava proprio Francesco Montagner, figura conosciuta nel suo ambito di lavoro, sia per il suo operato che per le sue capacità di pilota.

Un viaggio finito in tragedia

Non sono ancora chiare le cause che hanno portato alla caduta dell'aereo privato.ÈstatoMitko Ciavkov, direttore dei servizi di sicurezza macedoni, a riportare le prime notizie sull'accaduto. Verso le ore 17.40 il piccolo velivolo sarebbe scomparso alla vista dei radar e dopo di che la tragedia; l'aereo è precipitato a Vales in Macedonia, presso Skopje, dove avrebbe dovuto far rifornimento di carburante.

Secondo le testimonianze di alcuni cittadini residenti presso la città di Vales, i quali avrebbero visto l'accaduto, l'aereo era in fiamme ancor prima di precipitare, infine ci sarebbe stato lo schianto al suolo ed una forte esplosione.

Le condizioni atmosferiche non sarebbero state delle più favorevoli, con vento e pioggia che non avrebbero permessodi volare agevolmente e con buona visibilitàal momento della sciagura.Attualmente diverse squadredi sicurezza locali stanno cercando la scatola nera, in modo da poter avere informazioni più dettagliate circa la rotta presa dal piper e le ragioniche ne hanno causato lo schianto, anche se le ricerche potrebbero richiedere più tempo del previsto, dal momento che il luogo nel quale è avvenuto lo schianto risulta essere accidentato e di difficile accessibilità.

Inoltre, a complicare la situazione, potrebbe esserci il fatto che alcuni modelli di aereo, appartenenti alla categoria dei super leggeri, non sempre sono dotati di scatola nera. Per il momento è stata aperta un'inchiesta dalla procura generale macedone, nella speranza di fare luce sul caso.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto