Un presunto fatto di bullismo è avvenuto in Calabria, precisamente in una Scuola di Paola, in provincia di Cosenza. Una ragazza è stata costretta a spogliarsi nel bagno della scuola da due ragazzi che frequentano lo stesso istituto scolastico, per poi essere filmata tramite un telefonino.

Gravissimo atto di bullismo

Quello che è accaduto in un istituto scolastico di Paola è molto grave. Una ragazza è stata costretta da due ragazzini della sua stessa età a spogliarsi. A rendere la scena ancora più grave, il fatto che i due ragazzi avrebbero ripreso tutto tramite un telefonino, salvando poi il video che avevano girato. La studentessa è rientrata in classe in lacrime e la sua insegnate si è immediatamente accorta che gli era successo qualcosa di grave.

Per questo motivo ha chiesto alla giovane di farsi raccontare tutto e la studentessa in lacrime ha cercato di spiegargli l'accaduto. L'insegnate ha quindi deciso di chiamare i genitori della ragazza per comunicare loro quello che era successo alla figlia. I genitori della ragazza hanno poi chiamato la madre di uno dei due presunti bulli, ma per tutta risposta la donna del presunto bullo ha minacciato di denunciare l'insegnante per violazione della privacy.

Sembrerebbe che quello avvenutonell' istituto scolastico di Paola non sia un caso isolato, in quanto in passato un genitore di un alunno avrebbe chiesto ad un bidello di accompagnare e controllare il proprio figlio quando andava in bagno, perché alcuni studenti più grandi lo avevano intimorito. La notizia di questa brutta vicenda si è diffusa rapidamente nella cittadina di Paola, il sindaco ha riferito di avere molta fiducia nella magistratura che dovrà fare luce velocemente su questa triste vicenda.

I migliori video del giorno

Mentre la deputata Jole Santelli ha chiesto a gran voce di espellere questi due bulli dalla scuola, perché casi cosi gravi di bullismo devono essere condannati duramente.

Il bullismo in Italia

Dagli ultimi dati che abbiamo raccolto ed esaminato, i casi di bullismo in Italia sembrano in forte aumento. Nel 2014 un ragazzo su tre è stato vittima di bullismo. Ad esserne maggiormente colpiti sono le ragazze e i ragazzi di origini straniere.