Alberto Dandolo, sul sito Dagospia, rivela diversi retroscena dopo il recente arresto di Fabrizio Corona. Il re dei paparazzi occuperebbe la cella 109 del terzo raggio del carcere di San Vittore a Milano. Si tratterebbe di una cella 'privilegiata', ben lontana dagli orrori del sesto raggio del medesimo istituto penitenziario. La cella infatti sarebbe dotata di doccia, cucina, l'accesso alla palestra che Fabrizio usa spesso. Inoltre, i detenuti sarebbero solo in tre, tra cui, oltre allo stesso Corona, vi sarebbe l'ex marito di Valeria Marini Giovanni Cottone. In altre celle, invece, il numero dei detenuti può arrivare fino a otto.

Cella 'privilegiata' per Corona?

Insomma, sembrerebbe proprio che, stando al sito 'Dagospia', la cella di Corona non sarebbe delle peggiori.

Ma chi è il compagno di cella di Fabrizio? Giovanni Cottone vanta una storia degna dei migliori romanzi. Sfuggito al sequestro ordito ai suoi danni dalla ex moglie, anch'ella detenuta, ha sposato la Marini, ignara del fatto che avesse una prima moglie che lo aveva rapito con l'intento di ucciderlo. Si è impegnato poi in imprese imprenditoriali 'sui generis' vendendo a caro prezzo prodotti acquistati sottocosto, quali dvd e decoder. La Marini non era al corrente nemmeno dei figli che Cottone aveva già. Insomma, una storia che può far concorrenza magari solo a quella di Fabrizio che attualmente divide la cella con lui, per aver detenuto soldi non dichiarati evadendo il fisco. Cottone è in carcere da sei giorni, Corona dallo scorso 10 ottobre. La loro cella viene addirittura chiamata 'camera' per i confort che ha, tra cui anche il televisore, molto diversa dalla cella che Corona aveva nel carcere di Opera, da lui odiato, come affermato in un'intervista al 'Maurizio Costanzo Show'.

I migliori video del giorno

Corona inizia già a suscitare la curiosità degli altri detenuti che spesso lo invitano  a pranzo per fargli raccontare la sua vita avventurosa. E di cose, sia lui che Cottone, ne hanno parecchie da raccontare, sia nel bene che nel male.