Non finiscono i guai giudiziari per Fabrizio Corona. Il Tribunale ha sequestrato all'ex fotografo dei vip 1,7 milioni di euro. Tale somma, secondo i giudici, sarebbe denaro 'in nero' intascato in passato. L'ingente quantitativo di denaro si trovava in un controsoffitto di una casa. Il provvedimento, secondo le prime indiscrezioni, sarebbe dovuto alla 'pericolosità sociale' dell'ex paparazzo

Denaro in casa dell'amministratore di una società di Fabrizio Corona

Nuova tegola per Fabrizio Corona, che è tornato in libertà da poco tempo. La sezione misure di prevenzione del Tribunale di Milano ha recepito la richiesta del procuratore aggiunto Ilda Boccassini e del pm Alessandra Dolci.

Sembra che il denaro sequestrato a Fabrizio Corona rappresenti il corrispettivo delle sue ospitate in varie discoteche italiane. I soldi, tutti in contanti, sarebbero stati intascati da Corona quest'anno, ovvero dall'inizio dell'affidamento in prova ai servizi sociali. Dal momento in cui Fabrizio è tornato in libertà è stato ospite di importanti trasmissioni televisive (ad es. il 'Maurizio Costanzo Show') ed ha 'movimentato' le serate in numerosi locali notturni italiani. L'ex paparazzo, però, non è una 'Onlus' e si è fatto pagare profumatamente dai gestori e titolari delle discoteche: i cachet, tutti 'in nero', sono stati nascosti da Fabrizio in un controsoffitto. Essendo tali somme incassate 'in nero', non sarebbe stata pagata l'Iva. Gli inquirenti hanno scoperto che i compensi di Corona sarebbero stati pagati a un'agenzia che opera nell'ambito dell'organizzazione di eventi. 

I soldi in contanti sono stati trovati nell'abitazione dell'amministratore di una società di Fabrizio Corona.

I migliori video del giorno

Va precisato che il sequestro preventivo del denaro non determina la revoca della libertà per l'ex fotografo delle celebrità. Vero è che su tale provvedimento si discuterà il prossimo 24 gennaio 2017, durante un'udienza. Fabrizio Corona torna a tremare. Adesso è arrivato anche un provvedimento della sezione misure di prevenzione del Tribunale di Milano. Finora l'ex re dei paparazzi non era mai stato raggiunto da una misura del genere.

Fabrizio sa bene che può tornare in carcere

Lo scorso 27 settembre 2016 il gip Ambrogio Moccia aveva fatto tirare un sospiro di sollievo a Corona, consentendogli di continuare a pagare il suo conto con la giustizia mediante l'affidamento in prova ai servizi sociali. Una decisione che aveva rallegrato Fabrizio e tutti i suoi fan. Ora, invece, un altro duro colpo. L'ex paparazzo sa bene che non deve commettere errori e condurre una vita morigerata se non vuole finire nuovamente in carcere. Dopo la decisione del gip Moccia, Corona ha confessato che temeva di finire in galera nuovamente.

Se il residuo pena avesse superato i 6 anni, Fabrizio Corona sarebbe dovuto tornare in carcere; invece deve ancora scontare 5 anni e 1 mese. Non sarà facile per uno 'spirito libero' come l'ex paparazzo dei vip condurre una vita irreprensibile e misurata: lui ama la movida, le ore piccole e il divertimento sfrenato. In questo lustro, comunque, deve dimostrare a tutti che sa contenersi e rispettare la regole.