26 ottobre 2016 - La terra in Italia continua a tremare: nuove scosse di Terremoto sono state avvertite questa sera, nelle Marche, in Abruzzo, Toscana ed Umbria. Dalle 19 alle 22 sono state avvertire tre scosse in totale: la prima scossa ha registrato una forza di magnitudo 5.4, mentre la seconda ha registrato una magnitudo 5.9. Il terzo sisma è stato più debole. Le scosse sono state abbastanza forti e l’epicentro della prima è stato individuato in Val Nerina. L’epicentro della seconda scossa è stato registrato a Ussita.

Forti scosse di terremoto: tanta paura

Al momento si registrano danni in diversi paesi coinvolti e due feriti.

Il sisma è stato avvertito anche nei paesi limitrofi, e soprattutto nelle zone precedentemente colpite dal terremoto del 24 agosto scorso. Alle ore 21:44 c’è stata una terza scossa, leggermente più debole rispetto alle precedenti. Nei vari paesi è immediatamente scoppiato l’allarme sisma; a Visso, paese vicino all’epicentro, diversi cornicioni sono crollati e sono stati registrati due feriti. La prima scossa è stata registrata alle 19:11; alle 21:18 è stata registrata una scossa più lunga e decisamente più forte.

Secondo i geologi le scosse sarebbero collegate al sisma di circa due mesi fa che ha colpito Amatrice. Sono intervenute sul luogo le forze dell’ordine, la protezione civile ed i vigili del fuoco. Tra gli abitanti, in memoria di ciò che era successo il 24 agosto scorso, si è diffusa la paura.

I migliori video del giorno

La situazione di Ussita e Visso, i due epicentri

Ad Ancona la popolazione è scesa in strada impaurita. Il primo sisma, data la sua forza e la sua durata, è stato avvertito fino a Bologna. In seguito alla forza della prima scossa, soprattutto a Visso, ci sono stati diversi crolli di facciate e di un cornicione. Ad Ussita sono crollati diversi edifici e diverse chiese. Nella città di Roma i vigili del fuoco sono intervenuti per porre sotto osservazione e controllo le diverse crepe formatesi in alcuni edifici. La protezione civile ha segnalato diversi crolli avvenuti principalmente a Visso, ed ha raccomandato alla popolazione di mantenere la calma. La situazione è sotto controllo, vi terremo aggiornati.