Ancora non si comprende il reale motivo dell'omicidio del piccolo Loris Stival (8 anni al momento della morte), ma la Procura sembra avere pochi dubbi: ad uccidere e ad occultare il cadavere del bambino, il 29 Novembre 2014 in una delle campagne di Santa Croce Camerina, sarebbe stata sua madre Veronica Panarello. Gli stessi magistrati hanno chiesto una condanna adeguata per la presunta colpevole: 30 anni di carcere. Le motivazioni sono presto dette: omicidio premeditato ed occultamento di cadavere. 

Loris Stival: per la procura Veronica è la colpevole

Secondo la Procura, Veronica Panarello, madre e presunta assassina di Loris Stival, sarebbe una donna egocentrica, falsa ed abile manipolatrice.

I magistrati hanno chiesto come condanna, 30 anni di carcere. Da inizio 2016, la Panarello continua ad accusare il suocero Andrea Stival, nonno paterno di Loris. Secondo quanto affermato da Veronica, il suo figlioletto sarebbe stato ucciso, in quanto avrebbe scoperto una tresca amorosa tra lei e Andrea. Il bambino avrebbe minacciato di dire tutto al padre Davide

Loris Stival: l'intervista alla sorella di Veronica

Veronica Panarello: donna fredda e diabolica o mamma innocente vittima della giustizia? Barbara D'Urso, durante la trasmissione del noto programma mediaset Pomeriggio 5, ha avuto modo di di intervistare Antonella, sorella di Veronica. Antonella ha dichiarato che ieri 5 Ottobre, non si è presentata in Aula. "La cosa che più mi è saltata agli occhi ed alla testa-ha detto la donna-sono i 30 anni che hanno chiesto per Veronica".

I migliori video del giorno

Antonella ha aggiunto che 30 anni sono pochi per un simile reato, in quanto è innaturale che una madre possa uccidere il proprio figlio. La D'Urso ha chiesto all'intervistata le sue considerazioni riguardo l'omicidio di Loris e se Veronica sia stata l'unica responsabile. Ricordiamo che la Panarello continua ad accusare Andrea Stival come reale assassino del bimbo. Secondo Antonella, sua sorella avrebbe ucciso il bambino, con l'aiuto di qualcuno. 

Loris: il padre chiede due milioni di risarcimento

Intanto, il padre di Loris, Davide Stival, ha chiesto alla moglie due milioni di euro come risarcimento. L'avvocato dell'uomo, Daniele Scrofani, ha descritto il pessimo stato fisico e spirituale del suo assistito, causato anche dalle ripetute versioni fornite da Veronica Panarello in questi quasi due anni di ombre e misteri sul caso. "Per questo-ha affermato Scrofani-chiediamo due milioni di euro a testa per il padre e la nonna". Per aggiornamenti su questa ed altre notizie di cronaca, cliccate Segui