La nuova puntata di 'Tu si que vales' ha lasciato di sasso tutti i telespettatori di 'Canale5', alla visione dell'RVM 'Se questo è un uomo', un messaggio che nelle ultime ore è esploso sul web nella lotta contro il 'femminicidio', le discriminazioni di ogni genere, il sessismo, la violenza fisica e verbale sulle donne e sui più deboli, i diversi, gli emarginati, i soli. ''Il cuore non ha sesso. Mia figlia è stata uccisa perché ha detto 'no' ad un uomo.'' Alle parole di una madre rimasta senza figlia, Maria De Filippi ha commentato 'la violenza sulle donne': ''Non sono uomini, ma rifiuti umani.'' 

'Tu si que vales': 'Se questo è un uomo'

''...Bisognerebbe stigmatizzare il comportamento di queste persone, che sono dei rifiuti umani.

Non sono delle persone, non sono degli uomini.'' Queste sono state parole spese da Maria De Filippi nel commentare la violenza subita da una madre che, nel corso dell'ultima puntata di 'Tu si que vales', ha raccontato la sua storia segnata dalla perdita di sua figlia, la quale è stata assassinata per aver detto ''no'' ad un uomo. ''Se questo è un uomo: io non sono un uomo.'' è la frase esplosa in TV, lo scorso sabato 8 ottobre 2016, per la lotta contro il femminicidio, la violenza, il bullismo e la discriminazione di ogni genere.

Nel corso della terza puntata del programma televisivo 'Tu si que vales' (condotto da Belen Rodriguez e Simone Rugiati), Nancy Messa (una giovane ragazza rimasta orfana da una vita segnata dalla violenza) e Sara Cariano (che ha perso la figlia assassinata per mano di un uomo), hanno raccontato la loro struggente storia.

I migliori video del giorno

MariaDeFilippi ha invitato tutti gli uomini presenti in studio a recitare la frase ispirata dal titolo dell'opera letteraria memorialistica e testimonianza storica ('Se questo è u uomo') della 'non-vita' dei 'non-uomini' di Primo Levi (vissuti nell'inferno dei lager di Auschwitz), per sensibilizzare principalmente la lotta contro la violenza fisica e psicologica sulle donne: ''Se questo è un uomo: io non sono un uomo.''

Al messaggio lanciato da 'Canale5', lo scorso sabato sera, si sono uniti tutti gli uomini presenti in studio, inclusi i giudici di 'Tu si que vales', Rudy Zerbi, Gerry Scotti e la new-entry Teo Mammucari. Poche ore fa, sul suo profilo Facebook ufficiale, Andrea Melchiorre (ex-corteggiatore di uominiedonne) ha condiviso il video integrale del nuovo messaggio lanciato da 'Canale5', al grido di  ''Se questo è un uomo: io non sono un uomo.''

Il messaggio di 'Canale5', sulla sensibilizzazione alla lotta contro la 'violenza', arriva non a caso, a seguito della squalifica di Clemente Russo dal 'GFVIP', il quale è stato querelato da Simona Ventura per 'istigazione al femmiicidio' (secondo quanto è stato riportato dal comunicato-stampa del legale Alessandro Simone).