2

La coppia più famosa di Facebook, Mark Zuckerberg e la moglie Priscilla Chan, pediatra, è sociale in tutti i sensi.

Ora mettono una parte della loro sterminata ricchezza a beneficio della salute dell'umanità, infatti hanno destinato, solo per i prossimi 10 anni, ben 3 miliardi di dollari per eliminare tutte le forme di malattia. I coniugi pensano si possa fare, l'importante sarà cambiare il modo di fare Ricerca. "Vogliamo per te un mondo migliore", scriveva, circa un anno fa Mark Zuckerberg, in una lettera alla figlia appena nata. Volontà che si sta concretizzando per la piccola e per tutti i bambini del mondo. Insieme alla moglie Priscilla Chan, hanno dato vita al più ambizioso dei progetti, definire e curare tutte le malattie, ma proprio tutte, per debellarle entro il 2100, cioè nell'arco di vita della figlia.

A questo proposito i coniugi hanno messo a disposizione della scienza 3 miliardi di dollari, serviranno per i primi 10 anni di ricerca.

Hanno anche pensato a come rompere gli schemi, per dire basta all'individualismo per far posto alla collaborazione ed alla condivisione, un pensiero social insomma. A questo scopo aprirà il centro di ricerca biomedica Biohub, a cui saranno destinati i primi 600 milioni di dollari, in collaborazione con le università californiane, gli scienziati di tutto il mondo, luminari e giovani delle più diverse branche della medicina ed ingegneria, potranno scambiarsi saperi e lavorare con un'ampia visione di insieme.

Tra i grandi, Francis Collins uno dei padri del programma genoma e Harold Varmus, premio Nobel per la scoperta dei geni legati al cancro e poichè alla ricerca servono anche strumenti, il Biohub avrà le migliori attrezzature.

I migliori video del giorno

Agli scienziati decidere quali e come usarle. Fissato anche il primo traguardo, la creazione di un atlante delle cellule umane basato sul sequenziamento genetico, per esaminare in dettaglio le proprietà di ogni singola cellula in modo da sviluppare nuovi metodi per individuare, trattare e prevenire minacce, come le malattie infettive.