Massima allerta a Parigi per la gravissima aggressione subita da due agenti di polizia di pattuglia nel quartiere Viry-Chatillon, banlieu sud della capitale. Secondo una prima ricostruzione effettuata dal quotidiano "Le Parisien", l'agguato sarebbe avvenuto intorno alle 15 per mano di una quarantina di uomini che, avvicinandosi alle due auto degli agenti, avrebbero tirato all'interno degli abitacoli alcune bottiglie incendiarie del tipo molotov. Immediatamente è scoppiato un incendio di vaste proporzioni che ha distrutto le due vetture. Pare che gli aggressori abbiano bloccato gli agenti dentro le auto in fiamme, impedendogli l'uscita. 

Aggressione gravissima

L'esito dell'aggressione, per mano di soggetti ancora sconosciuti, è apparso immediatamente drammatico: due agenti sono rimasti gravemente feriti con ustioni su tutto il corpo; le più gravi a carico degli arti superiori e inferiori.

Le loro condizioni sarebbero state talmente disperate da non aver consentito neppure il trasferimento su un mezzo di soccorso: sono state eseguite, infatti, manovre di salvataggio sul posto. In seguito, uno dei due poliziotti è stato trasportato in ospedale a Parigi con un mezzo attrezzato per i grandi ustionati.

Non si sa ancora se sia un attacco di matrice terroristica. La zona è da tempo teatro di agguati contro le forze dell'ordine da parte di bande che protestano contro la presenza di un sistema di videosorveglianza. Il 24 settembre scorso un'auto aveva abbattuto un palo su cui era installata una delle videocamere dedicate alla sorveglianza di una zona del quartiere che risulta piena di spacciatori e ladri. La due pattuglie aggredite oggi avevano proprio il compito di sorvegliare quella videocamera che era stata appena ripristinata.

I migliori video del giorno

I continui scontri tra residenti e forze di polizia fanno quindi propendere per una matrice teppistica. 

Claude Carillo, responsabile di uno dei sindacati di polizia locali, ha dichiarato alla stampa la criticità del quartiere che ha fatto da sfondo a questa brutale aggressione, rimarcando la presenza di impronte mafiose nelle bande della banlieu parigine.