Qualche giorno fa due volontari della croce rossa, Alessandra e Carlo, si sono sposati a Senigallia. Particolare però è stata la scelta della loro "luna di miele”, visto che da bravi neo-sposini hanno deciso senza pensarci nemmeno un secondo di partire al servizio della popolazione terremotata come volontari.

La solidarietà dopo il "Sì"

Un viaggio di nozze solidale, dunque, a coronare quel fatidico “Sì” scandito tra la commozione nel giorno di sabato 29 ottobre. Da bravi volontari, ormai veterani, non hanno avuto un minimo di esitazione nel mettersi al servizio dei più bisognosi, viste oltretutto le ripetute scosse che ha percepito benissimo anche la loro terra.

Perché quando si condivide una paura, si sa, aiutarsi è un gesto spontaneo.

1500 pasti al giorno

Attualmente Alessandra e Carlo lavorano all’interno di una cucina di Camerino, a cura della Croce Rossa Italiana, sfornando circa 1500 pasti al giorno per coloro che si sono arrangiati vivendo all’interno dei palazzetti sportivi dell’Università. “Molti dei nostri amici, saputa la nostra decisione per questa Luna di Miele così speciale, pensavano che stessimo scherzando. In realtà i volontari, nostri colleghi, non hanno dubitato nemmeno un attimo. E infatti tutti quanti poi, il giorno successivo, appena amici e parenti ci hanno visti operativi, si sono ricreduti” racconta Alessandra, quasi divertita.

Una storia nata nella Croce Rossa

D’altra parte la coppia non può essere che grata al servizio della Croce Rossa, dato che è qui che si sono conosciuti e innamorati (lei, volontaria dal 2005, mentre Carlo si è inserito cinque anni più tardi).

I migliori video del giorno

Galeotto fu il concerto di Jovanotti, nel 2013, dove entrambi prestavano servizio, fino alla Fiaccolata di Solferino dove la loro storia ha spiccato il volo… fino ad arrivare a Camerino, tra un pasto caldo e tanti abbracci. Con la speranza che il loro gesto, così naturale, possa essere di esempio per tanti altri giovani che vorranno condividere un momento così unico con chi ha più bisogno.