E' allarme tsunami in Giappone a causa di una fortissima scossa di Terremoto, che ha avuto un picco 7.3 gradi su scala Richter. Successivamente, applicati i parametri della scala magnitudo, l'intensità è stata classificata a 6.9 gradi. L'evento sismico si è verificato alle ore 21.59 ora italiana, corrispondenti alle ore 5.59 ora locale.

L'epicentro è stato localizzato in mare aperto, sulla costa est del Paese nipponico, nell'Oceano Pacifico.

Più precisamente, il punto su terraferma più vicino all'epicentro del sisma sarebbe rappresentato dalla città di Namie, alla distanza di circa 37 chilometri, ad una manciata di chilometri dalla centrale nucleare di Fukushima, tristemente nota per il disastro avvenuto l'11 marzo del 2011, a sua volta causato da un maremoto innescato da una violenta scossa di terremoto.

L'ipocentro è stato piuttosto superficiale, a 5 chilometri di profondità.

Il rischio Tsunami

Le autorità giapponesi hanno lanciato subito l'allarme tsunami e ordinato alle popolazioni costiere più vicine all'epicentro di evacuare al più presto le abitazioni, gli esercizi commerciali e gli altri edifici, e raggiungere l'entroterra e possibilmente i punti alti rispetto al livello del mare.

Il rischio è che possa generarsi un maremoto con onde di circa tre metri di altezza. Non è sicuro che lo tsunami si verificherà, ma il rischio che ciò avvenga è concreto.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Terremoto

Il drammatico precedente di Sendai e del Tōhoku del 2011

Come ricordato, l'11 marzo del 2011, un violentissimo terremoto di magnitudo 9.0, scatenò uno tsunami che provocò 15.703 morti accertati, 5.314 feriti e 4.647 dispersi. Tra gli altri effetti nefasti del maremoto ci fu il grave danneggiamento della centrale nucleare di Fukushima, con conseguente rilascio di radiazioni.

Ad oggi non sono ancora noti i danni all'ambiente, alla salute, all'ecosistema, anche perché i dati epidemiologici, anche sulle generazioni future, sui futuri nascituri, potranno essere determinati solo nel lungo periodo.

Il disastro di Fukushima è stato paragonato all'incidente alla centrale nucleare di Cernobyl, avvenuto nel 1986.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto