2 persone con il capo coperto hanno messo a segno una rapina in una gioielleria presso il centro commerciale Auchan di Casamassima, in provincia di Bari. Il raid è avvenuto alle 16 di oggi, quando molte persone passeggiavano nel centro commerciale. La coppia di delinquenti ha dapprima minacciato una guardia giurata e una commessa; poi ha infranto le vetrine ed ha trafugato molti oggetti preziosi.

Delinquenti armati di martelli e pistole

Momenti di panico, oggi pomeriggio, presso il centro commerciale Auchan di Casamassima. I delinquenti, armati di martelli e pistole, hanno rotto le 5 vetrine della gioielleria 'Blue Spirit' e dopo aver fatto incetta di numerosi gioielli sono fuggiti a bordo di una vecchia Fiat Regata.

Il valore del bottino si aggira sui 10.000 euro. L'incursione è avvenuta davanti a molte persone. C'è chi è scappato immediatamente e chi, invece, ha subito chiamato i carabinieri. Nessuno, fortunatamente, è rimasto ferito. I ladri hanno usato solo il martello per rompere le vetrate. La pistola, invece, non è stata usata. Il centro commerciale, nonostante la rapina, non è stato chiuso. Le persone, dunque, hanno potuto continuare ad osservare le vetrine e fare shopping.

Banditi ricercati dalle forze dell'ordine

Le forze dell'ordine stanno attualmente ricercando i banditi, avvalendosi anche di un elicottero. Istituiti ovviamente numerosi posti di blocco. Gli accertamenti sono svolti dai carabinieri della Compagnia di Gioia del Colle e dai colleghi del Nucleo Investigativo di Bari. Si sta cercando di ricostruire l'esatta dinamica della vicenda.

I migliori video del giorno

Alcuni testimoni hanno parlato di 2 o 3 armate di pistole e martelli che rompevano le vetrate della gioielleria e rubavano frettolosamente gli oggetti preziosi.

C'è chi sostiene che i banditi abbiano infranto le vetrine con colpi di pistola, altri con martelli. Molti avventori della struttura hanno avuto timore e si sono rifugiati nei bagni. Dopo aver messo a segno il colpo, i rapinatori sono usciti dal centro commerciale. Ad attenderli c'era un complice, alla guida della Regata grigia. L'obiettivo delle forze dell'ordine è trovare ed arrestare al più presto i malfattori.