Non è di certo un bel periodo per la famiglia Renzi quello attuale, infatti dopo le polemiche legate alle dimissioni del Premier Matteo Renzi, ecco che un nuova disavventura colpisce la famiglia ed in particolare la moglie dell'ex presidente del Consiglio Agnese Landini.

Incidente a Firenze per Agnese Landini: i dettagli

Più nello specifico, l'episodio a cui facciamo riferimento è avvenuto in mattinata e ha fatto passare brutti momenti alla moglie dell'oramai ex Premier. Agnese si trovava in pieno centro a Firenze quando ha investito un motociclista con il suo suv color nero, per la precisione in Piazza Gavinana, con l'uomo a bordo del motociclo che dopo essere caduto è rimasto immobile a terra, ma nonostante questo non ha perso conoscenza.

La moglie di Matteo Renzi è apparsa fin da subito molto dispiaciuta per l'accaduto e ha chiamato prontamente i soccorsi del caso. Inoltre, secondo quanto riportato da alcuni siti di informazioni, le condizioni dell'uomo non sarebbero preoccupanti: tuttavia l'uomo potrebbe avere dei problemi agli arti inferiori, ossia quella parte del corpo coinvolta nell'impatto con il suv della signora Agnese. Per l'ex first lady italiana nessuna conseguenza fisica dall'incidente, ma sicuramente tanta preoccupazione per l'accaduto e le possibili conseguenze.

Il precedente

Agnese Landini non è nuova agli incidenti stradali: infatti esiste un precedente che risale a circa un anno fa e più precisamente a novembre 2015, in questa occasione tamponò con l'automobile (che all'epoca era una Volkswagen Tiguan) un camion alle porte della città di Firenze.

Insomma il periodo nero in casa Renzi prosegue e di certo i più maligni non perderanno occasione per sottolinearlo, anche perchè il web ha già in passato preso di mira la signora Agnese per il suo posto di lavoro e di recente per il costosissimo maglione indossato in occasione dell'annuncio delle dimissioni del marito. E voi cosa ne pensate di questo episodio, la moglie di Renzi dovrebbe rivedere il suo stile di guida?

Diteci la vostra nell'apposita sezione.

Segui la pagina Pd
Segui
Segui la pagina Matteo Renzi
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!