Il gruppo di medici e terapisti non ci credevano più. La piccola Marwa di soltanto un anno di età era entrata in coma a causa di uno strano virus che aveva comportato gravi disturbi neurologici. Tutto il personale dell'ospedale di Marsiglia in Francia, si era stretto in preghiera. Solo un miracolo poteva riportare in se' una vita sospesa sin dal mese di settembre. I dottori avevano perso tutte le speranze: si era pensato a interrompere le cure ed anche di staccare la spina. I genitori della bimba però non si sono arresi e con estrema forza sono ricorsi a ogni mezzo per far si che la terapia potesse essere prolungata.

Una petizione su Facebook

Una mamma e un papà sull'orlo della crisi di nervi per la salute del proprio figlio possono compiere qualunque gesto, fare pazzie.

L'ultimo dei tentativi finalizzati a fermare quella che sembrava la fine di Marwa è stata una petizione sul social network per eccellenza, Facebook. Il post dal titolo: “Jamais sans Marwa” nel quale spiegavano le motivazione del disperato gesto. Il fatto che le persone a volte non si facciano gli affari propri, a volte può risultare di grande aiuto. Oltre 70 mila persone si sono unite all'appello di papà e mamma e la terapia continua. La direzione sanitaria ha così accolto la petizione, autorizzando a prolungare le cure.

Dieci lunghi giorni

L'equipe medica dell'ospedale "La Timone" di Marsiglia citava l'accanimento terapeutico. Le motivazioni espresse per spegnere il respiratore riguardano i gravi danni neurologici riportati dalla piccola Marwa. -”La bimba non potrà mai camminare, mangiare e respirare autonomamente”- la voce sconsolata del primario di Neurologia.

I migliori video del giorno

Ma ecco il "miracolo", era solo questione di tempo e grande fede. Dopo dieci lunghissimi e interminabili giorni la grande guerriera si risveglia ascoltando i sussurri del padre. La gioia dei genitori ha contagiato tutto il reparto e il popolo di Facebook che ci aveva creduto sino in fondo. E i vari utenti sono letteralmente impazziti quando hanno visto un tenerissimo video nel quale la mamma di Marwa la ha ripresa sveglia e accennando un emozionante sorriso.