Giappone - Si chiama Otou, l'uomo che da 20 anni non parla con sua moglie. Dopo la nascita dei figli, l'uomo ha infatti deciso di chiudersi in sé stesso e di innalzare un muro tra lui e la moglie. Poi il coup de théâtre: il marito rivolge la parola alla moglie durante la messa in onda di un noto programma televisivo giapponese.

La causa del broncio

Otou ha iniziato a non parlare più con la moglie dopo la nascita dei figli. L'uomo si è sentito trascurato perché la moglie pensava solo ai figli. Non è insolito che un marito provi gelosia in seguito alla nascita di un figlio. In questo caso però, Otuo non è stato in grado di superare questa sofferenza e ha deciso di mettere il broncio più lungo della storia.

Le uniche risposte che dava alla moglie erano solo cenni o grugniti. Non una sola parola. Nonostante questa totale assenza di comunicazione e questa profonda crisi di coppia [VIDEO], fra i due coniugi, il Matrimonio non è arrivato al capolinea.

I figli decidono di intervenire

Il figlio Yoshiki, 18 anni, ha dichiarato di non aver mai sentito, durante tutta la sua vita, uno scambio di battute fra i suoi genitori. Inoltre ha parlato del rapporto col padre, chiaramente non per nulla facile. Ma nonostante questo, Yoshiki è sempre stato accanto al padre e ha deciso di aiutarlo. Da qui, la decisione dei figli di rivolgersi ad un noto programma televisivo giapponese che aiuta le persone a riavvicinarsi (una sorta di C'è posta per te [VIDEO]).

Il crollo del muro del silenzio

Il programma televisivo ha organizzato, all'insaputa dei genitori e con la complicità dei figli, un incontro fra i due coniugi proprio nel luogo dove i due si erano incontrati per la prima volta.

I migliori video del giorno

I ricordi legati a quel primo incontro hanno in qualche modo sbloccato Otou, il quale, dopo 20 anni, ha parlato con la moglie ed ha spiegato le motivazioni di quel lunghissimo silenzio: "Eri sempre così preoccupata e così indaffarata con i ragazzi che mi sono sentito trascurato - ha poi aggiunto - ti sono grato per tutte le difficoltà che hai dovuto affrontare da sola fino ad adesso".