Le ultime notizie che arrivano dalla Corea del Nord riportano la prova della costante vigilanza nell'Oceano Pacifico da parte delle forze militari statunitensi e degli alleati. L'esercito americano ha da poco diffuso un filmato, il quale è stato successivamente riportato dalla testata giornalistica ABC News, che ritrae l'imponente flotta Vinson e la portaerei Ronald Regan, che unitamente ad altre due portaerei dell'esercito giapponese, effettuano manovre militari tra il Mar del Giappone e l'Oceano Pacifico, tenendo sotto controllo eventuali movimenti dell'esercito nordcoreano.

Il video ritrae l'imponente forza militare contro la Corea del Nord

Se da una parte il dittatore nordcoreano Kim Jong-un cerca di impressionare i suoi nemici ed il mondo intero con i continui test missilistici e con le ripetute provocazioni a proposito del possibile utilizzo di armi nucleari, le forze militari contrapposte hanno "circondato" Pyongyang e, nel caso in cui Kim Jong-un decidesse di innescare il conflitto, potrebbe ritrovarsi a fare i conti con le flotte americane e giapponesi presenti in mare, il sistema anti missile THAAD presente a Seul e di conseguenza, l'esercito della Corea del Sud. Resta ancora da chiarire l'eventuale posizione di Cina e Russia.

La Corea del Sud sarebbe il paese più a rischio

In caso di eventuale conflitto, il paese che potrebbe rischiare di più e che attualmente vive sotto la costante minaccia di Pyongyang, è la Corea del Sud, la quale secondo fonti militari locali rischierebbe circa mezzo milione di vittime in soli 30 minuti. Il tutto proprio a causa della costante minaccia della Corea del Nord, la quale ha dichiarato di essere disposta a lanciare su Seul circa 20 mila missili in solo mezz'ora.

Gli U.S.A testano missile intercontinentale

Il dittatore Kim Jong-un ha, in più occasioni, minacciato di lanciare un missile intercontinentale con testata nucleare e di essere intenzionato a colpire e radere al suolo una città americana. Proprio per tale motivo, gli Stati Uniti hanno effettuato un test balistico utilizzando un razzo intercontinentale ed un missile controllato, proprio al fine di verificare se in caso di attacco da parte di Pyongyang, la difesa statunitense sarebbe in grado di intercettare ed abbattere l'eventuale minaccia nordcoreana.

Il test balistico ha avuto pieno successo e di conseguenza, ora le minacce lanciate dalla Corea del Nord fanno meno paura agli occhi degli U.S.A.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto