Ha solo 23 anni il violinista venezuelano ferito oggi durane una marcia di protesta a Caracas. Si chiama Wuilly Arteaga e non è la sua prima volta. Lo scorso 24 Maggio era stato pestato duramente dalla Polizia che gli aveva distrutto il violino. Questo fervente attivista non si era dato per vinto e il 15 Luglio aveva incontrato quattro membri del congresso degli USA chiedendo loro di fare pressione contro la vendita di lacrimogeni e blindati al governo di Nicolas Maduro.

Il corteo a cui ieri ha partecipato il ragazzo si stava dirigendo verso il Tribunale supremo di giustizia, accompagnato dalla musica di canzoni tradizionali venezuelane. Nel corso di una delle tante azioni repressive della guardia nazionale bolivariana, Wuilly è stato così raggiunto da un proiettile di gomma e portato subito in ospedale. Le sue attuali condizione non sono ancora note.

L'opposizione contro la Costituente

Nel frattempo, l'opposizione venezuelana ha proclamato uno sciopero di 48 ore per la prossima settimana contro l'Assemblea Costituente indetta per domenica prossima.

Le iniziative dell'opposizione del resto si susseguono una dopo l'altra e coinvolgono anche i venezuelani all'estero. Il 16 Luglio in tutta Italia, per esempio, si è votato un referendum non ufficiale contro il progetto del governo di riscrivere la Costituzione. Il governo in carica è insomma sempre più bersagliato dall'opinione pubblica, mentre le sue reazioni scomposte e repressive non fanno che aumentare l'aura negativa di questa rivoluzione chavista che non convince nessuno. Per ora le armi della violenza sembrano ancora mettere a tacere le armi della cultura: e la distruzione del violino di Wuilly ne è il simbolo.

Il governo e le gaffe di Maduro

Difficilmente però, in un mondo in cui i messaggi e i significati girano in tempo reale, il governo di Maduro avrà lunga vita. Di fatto il governo venezuelano è in netta minoranza e le condizioni del paese stanno precipitando sempre di più. Tanto per aggiungere carne al fuoco, sempre ieri, la polizia ha messo sotto arresto Ángel Zerpa... Chi è Ángel Zerpa? Uno dei 33 magistrati della Corte suprema di giustizia.

Di fatto l'azione politica di Nicolas Maduro è immersa in un imbarazzo che rispecchia fedelmente le gaffe di molte uscite pubbliche del presidente. I video su youtube che collezionano le "cagadas epicas de Maduro" sono ormai tanti e la forza dell'opposizione venezuelana sta anche nella questa incorreggibile ironia. In ogni caso, questo è un popolo troppo orgoglioso e innamorato del proprio paese per attendere ancora a lungo.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto