La settimana appena passata sarà ricordata come una delle più ostiche per i vigili del fuoco di catanzaro dall'inizio di quest'estate: il gran numero di incendi disseminati tra il Capoluogo e il comprensorio dei paesi limitrofi ha impegnato senza sosta i soccorritori, coadiuvati dalle forze dell'ordine in diversi scenari.

Di nuovo in fiamme il Parco della Scuola Agraria. Inquietante scoperta sul rogo di Siano

Nel tardo pomeriggio di sabato un impressionante rogo è divampato nei pressi del centro ippico Valle dei Mulini, zona già interessata da un precedente incendio nel mese di Luglio.

Pubblicità
Pubblicità

Le fiamme sono salite rapidamente in direzione del centro oncologico Ciaccio -De Lellis, fino a lambire la Tangenziale Ovest. A parte il fumo, che ha creato disagi nella circolazione stradale verso la zona Nord della città, non si sono verificati ulteriori problemi: merito della vera e propria task-force che si è mobilitata per domare le fiamme. Sono state impiegati nelle operazioni di soccorso i pompieri delle compagnie di Catanzaro e Soverato, oltre all'aiuto fornito dai Carabinieri, dalla Polizia Municipale, dai volontari e dagli operai di Calabria Verde.

Pubblicità

Il rogo sarebbe tornato sotto controllo nella serata, permettendo agli inquirenti di svolgere le indagini del caso.

Un precedente episodio, intorno alle 2:30 della mattinata stessa, ha interessato uno dei locali più noti di Catanzaro: il ristorante "ai Reduci e combattenti" nel quartiere Siano. Il ritrovamento di diverse bottiglie e taniche di benzina all'interno del locale ha impresso una svolta nelle indagini, confermando la natura dolosa dell'incendio e aiutando a delimitare motivo e responsabili dell'atto criminoso.

Roghi alle porte della città: coinvolti i comuni di Tiriolo e Pentone

Nella giornata di Giovedì 3 agosto un violento incendio si è propagato dalla frazione di Pratora, nel comune di Tiriolo, in direzione del centro abitato di Gagliano (frazione Nord di Catanzaro). Il forte vento ha ostacolato l'operato degli idraulici forestali di Calabria Verde e della locale Protezione Civile, obbligando il Comando Provinciale dei VV.

F. del Capoluogo ad inviare una squadra e a richiedere l'assistenza di un aeromobile per contrastare le fiamme. Nel rogo sono stati danneggiati un capanno di attrezzi agricoli e un ricovero di animali, tra i quali sono periti alcuni suini.

Nel corso della mattinata di venerdì, il pronto intervento di 3 autobotti, intervenute per estinguere un incendio che ha distrutto un magazzino nella frazione pentonese di Sant'Elia, ha scongiurato ulteriori pericoli per il vicino centro abitato.

Pubblicità

Poco lontano, nei pressi del santuario mariano di Termine, un rogo di sterpaglie ha minacciato di attecchire all'intera montagna nel corso della serata di sabato: rischio smentito dai Vigili del Fuoco, che hanno riportato in breve la situazione alla normalità.

Non c'è quindi un attimo di sosta per le forze di protezione civile e per i soccorritori; ma, come dimostrato dai recenti episodi, un coordinamento di più forze può contrastare anche gli episodi più rischiosi.

Pubblicità

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto