Parigi. L'incidente è avvenuto stamattina alle 8:35, a Levallois-Perret nel famoso distretto Hauts-de-Sine, alla periferia di Parigi. In questo luogo opera un gruppo di soldati impegnato nell'operazione antiterrorismo "Sentinelle" e al momento del fatto, 6 di questi agenti stavano uscendo dalla caserma. Restano ancora da chiarire le dinamiche dei fatti ma secondo le prime testimonianze, una BMW in sosta avrebbe accelerato improvvisamente travolgendo i soldati.

Le condizioni degli agenti

I sei soldati sono rimasti feriti, quattro di loro in maniera leggera mentre due si trovano ricoverati in gravi condizioni nell'ospedale militare di Percy-Clamart.

Il quartiere di Place de Verdun , a pochi metri dal Municipio, è stato completamente blindato mediante un perimetro di sicurezza e decine di soldati presidiano le strade. Al momento, una vasta operazione di polizia si sta svolgendo per individuare l'auto ed il conducente ma non si esclude possano esserci altri complici in libertà.

Le dichiarazioni del sindaco di Levallois-Perret

L'attacco è avvenuto nei pressi della sede nazionale dell'antiterrorismo francese, un gesto provocatorio e irrspettoso che fa tornare alla memoria i terribili attentati degli scorsi mesi e la paura di quei momentierard Collomb.

Ricordiamo che il Paese è in stato di emergenza dal 2015 e l'operazione Sentinelle è uno dei protocolli attuati dal governo per mantenere l'ordine. Sebbene gli inquirenti stiano vagliando ogni ipotesi, dal gesto di uno squilibrato ad un malfunzionamento dell'auto, pur di non diffondere il panico , la polizia del distretto ed il sindaco Patrick Balkany, non hanno dubbi: si è trattato di un gesto volontario. "Un atto premeditato, intollerabile ed ingiustificabile", le sue parole. Ha invitato poi la comunità a non avere paura ma ad usare prudenza e buon senso.

Le parole del sindaco di Parigi

Questa mattina, era in programma l'ultimo Consiglio dei Ministri con il presidente Emmanuel Macron, prima della pausa estiva. L'incidente ha provocato un brusco cambio di programma e il ministro degli Interni, Gerard Collomb, ha indetto una riunione di emergenza per seguire gli sviluppi della tragica vicenda. Un grande sostegno ai militari giunge anche dal primo cittadino di Parigi, Anne Hidalgo, che ha commentato sul proprio profilo Twitter l'accaduto, augurando una pronta guarigione ai soldati feriti e che gli aggressori vengano fermati al più presto.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto