Era da poco trascorsa la mezzanotte quando, una volante della Polizia di Stato in forza al Reparto Volanti della questura di Ravenna, era stata indirizzata dalla centrale operativa in località Lido Adriano (RA) per sedare una rissa tra alcuni cittadini di origine Irlandese segnalata poco prima attraverso il numero d'emergenza 113.

A bordo della volante si trovavano due poliziotti, un uomo e una donna, entrambi con molti anni di esperienza alle loro spalle: lui si chiamava Pietro Pezzi di 29 anni e si trovava alla guida al momento dell'incidente.

Al lato passeggero, in qualità di capo-pattuglia invece, si trovava la più esperta tra i due: Nicoletta Missiroli di 53 anni.

Lo scontro

Stando alle prime ricostruzioni fornite dagli stessi colleghi dei due poliziotti, la Seat Leon sulla quale erano a bordo le due vittime sarebbe uscita fuori strada dopo aver percorso una curva all'incrocio tra via Dei Campeggi e via Manzoni, andando a sbattere contro un albero poco distante dalla carreggiata. Tra le ipotesi dell'incidente al vaglio degli inquirenti c'è senza dubbio quella della velocità molto sostenuta a cui procedeva la volante (comportamento del tutto consentito in quanto la volante, con i dispositivi acustici di emergenza azionati, si stava dirigendo in intervento per sedare una rissa) e l'asfalto stradale che in quelle ore era molto bagnato rendendo così la carreggiata molto viscida e scivolosa.

I soccorsi, con gli stessi colleghi sul posto in lacrime

Sul posto si sono subito precipitate due ambulanze del "Romagna Soccorso" insieme ai Vigili del Fuoco del locale distaccamento. Una volta estratti dalle macerie i medici del 118 non hanno potuto però far altro che costatare il decesso di entrambi i poliziotti che molto probabilmente, è avvenuto sul colpo per entrambi.

All'incrocio sono poi intervenuti, oltre al personale dell'Arma dei Carabinieri e della Polizia Municipale, anche altri poliziotti della questura di ravenna che in lacrime, non hanno potuto far altro che vedere i propri colleghi, ormai privi di vita, riversati sull'asfalto coperti da un lenzuolo bianco. Sono tutt'ora in corso gli ultimi accertamenti atti a ricostruire l'esatta dinamica dell'incidente.

Elementi preziosi potrebbero essere forniti da una telecamera di videosorveglianza che, secondo indiscrezioni, era presente vicino al luogo dell'incidente e potrebbe aver ripreso elementi utili alle indagini.

Segui la nostra pagina Facebook!