Aumentano le tensioni a livello mondiale per una guerra tra il Nord Corea e gli Stati Uniti. pyongyang, continua con i suoi discorsi sull’armamento nucleare. Annuncia nuovi test missilistici con un obiettivo ignoto, ma non nega allusioni verso il Giappone e l’America.

In seguito a queste notizie giunte, Donald Trump, ha deciso di usare il pugno duro. Qualche giorno fa una base navale militare statunitense ha lasciato il porto di Yokosuka, Giappone, per un pattugliamento.

Pubblicità
Pubblicità

Il presidente degli Stati Uniti ha dichiarato che questa manovra sarà circoscritta nella zona dell’oceano pacifico. La strategia adottata dagli USA mira a proteggere, in caso di attacco missilistico, l’alleato giapponese.

La base navale, attualmente, è scortata da alcuni sottomarini d’attacco con a bordo un armamento nucleare.

Le minacce della Corea del Nord, stanno avendo l’effetto di portare un armamento protettivo del Giappone insieme all’America.

Pubblicità

Già nei mesi scorsi sono stati effettuati delle manovre congiunte, tra le flotte di queste due nazioni. Un’esercitazione a scopo intimidatorio, secondo quando ammesso dal presidente Trump, che aggiunge di non volersi far trovare impreparato in caso di attacco.

Le manovre congiunte

L’esercitazione delle flotti navali, americane insieme a quelle giapponesi, non sono l’unica forza militare che si sta usando.

Nei giorni scorsi sono state effettuate delle esercitazioni aeree congiunte dei due eserciti insieme ad aerei sud coreani. Il tutto è durato quasi 10 ore. L’obiettivo finale è stata una manovra di attacco con il lancio di alcuni missili in una zona d’esercitazione ai confini del Nord Corea. Il tutto è stato strutturato in modo da simulare un assalto alle strutture centrali del Nord Corea.

Pyongyang perché vuole l’isola di Guam?

L’isola di Guam è un punto strategico per combattere il Nord Corea in caso di attacco.

L’isola ospita una tra la più grande Base militari americane, che in caso di attacco militare, potrebbe fermare la Corea del Nord. Questa è la motivazione maggiore per cui Pyongyang ha richiesto di essere liberata dalla base militare statunitense.

L’isola di Guam è in continuo monitoraggio protettivo da parte dell’America per il suo punto strategico, sia navale che aereo, minacciata dalla potenza missilistica nord coreana.

Pubblicità

Attualmente le tensioni sono portate a temere per una guerra nucleare che avrebbe degli effetti devastanti sugli Stati Uniti e Giappone.

Per seguire l’evolversi della notizia premi Segui in alto vicino al titolo.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto