Si ritorna a parlare della diatriba che vede coinvolti la Corea del Nord e quello che potrebbe sfociare in una vera e propria guerra con gli Stati Uniti d'America. In caso di eventuali azioni militari da parte di uno dei due paesi, sarebbero coinvolti anche gli Stati membri del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, di cui gli USA fanno parte, ed eventualmente anche la Russia di Vladimir Putin.

In tanti hanno parlato delle eventuali conseguenze militari ma in pochi sono a conoscenza del reale arsenale nucleare a disposizione di Pyongyang e di quelle che potrebbero essere le conseguenze del suo utilizzo.

Le armi nucleari di Kim jong-un potrebbero uccidere più di 2 milioni di persone innocenti

Si è parlato spesso della minaccia che incombe sulla Corea del Sud e di quello che potrebbe accadere in caso di attacco da parte della vicina Pyongyang.

Secondo le fonti locali infatti, sarebbero a rischio centinaia di migliaia di residenti della capitale Sud Coreana. Di fatto Seul avrebbe puntato addosso ben 20.000 missili da parte della Corea del Nord, i quali in caso di attacco potrebbero fare migliaia di vittime in poco più di 30 minuti. Una minaccia reale che incombe su Seul ma che attualmente non ha nulla a che vedere con il temuto arsenale nucleare a disposizione del dittatore Nord coreano Kim jong-un.

Di recente anche il Giappone ha assoporato l'imminente pericolo dei missili di Pyongyang, infatti gli ultimi due test missilistici effettuati hanno sorvolato il Giappone allarmando la nazione intera.

25 bombe atomiche a disposizione di Pyongyang

Il presidente degli Stati Uniti d'America Donald Trump ha in più occasioni sottolineato il pericolo riferito al programma nucleare Nord coreano. Infatti l'obiettivo degli USA e del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, sarebbe quello di disarmare una volta e per tutte la Corea del Nord.

Le recenti minacce e provocazioni lanciate da i due capi di Stato, non hanno di certo aiutato a mettere pace, di conseguenza a quanto accaduto, gli USA stanno per inviare ulteriore forza militare al confine con la Nord Corea e Kim jong un, irritato dalle ultime sanzioni inflitte, oltre alle ripetute provocazioni provenienti dall'America, ha in più occasioni minacciato di usare le sue armi nucleari.

Sarebbero ben 25 le bombe atomiche a disposizione del dittatore Nord coreano ed una stima di recente effettuata, contemplando anche l'eventuale utilizzo del sistema anti missile THAAD posizionato a Seul ed eventuali ed altri sistemi di protezione inviati da Usa e Giappone, costerebbe in caso di attacco nucleare da parte della Corea del Nord, una strage senza precedenti. Sarebbero almeno 2 milioni di vittime e tanti altri milioni di feriti, senza contare gli eventuali danni all'ambiente ed alle conseguenze che potrebbe portare alla salute del pianeta.

Questo è lo scenario apocalittico che incombe sul mondo intero e che attualmente è nelle mani del dittatore Kim jong un.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto