Uno scontro fatale tra un'ambulanza e un tir non ha lasciato scampo all'autista del mezzo di soccorso e al paziente. A bordo, oltre a loro, anche un'infermiera e un medico che sono rimasti feriti. Il conducente del tir che può definirsi "miracolato", ha riportato alcune ferite, non gravi.

I dettagli dell'incidente

L'incidente si è verificato sulla strada statale 101 che da Lecce porta a Gallipoli, in Puglia. L'ambulanza, con a bordo l'autista, un medico, un'infermiera e un paziente - che stava per essere trasportato in un altro nosocomio - si è scontrata con un tir il cui conducente, secondo una prima ipotesi, potrebbe aver perso il controllo del mezzo pesante.

Le cause sarebbero riconducibili, da una prima ricostruzione, all'alta velocità: il conducente del tir ha abbattuto il guard-rail che divide le quattro corsie della carreggiata, andando a provocare uno scontro frontale con i sanitari del 118. Nel dettaglio, l'ambulanza stava procedendo in direzione Lecce, dove il paziente era stato sottoposto ad un esame di diagnostico all'ospedale "Vito Fazzi", per far ritorno al nosocomio "Sacro Cuore" di Gallipoli dove si trovava ricoverato.

I morti e i feriti

Il paziente, Luigi Durante di 85 anni, era di Nardò, provincia di Lecce; l'autista, invece, era un 60enne, Jimmy Manni di Taviano, sempre in provincia di Lecce: queste le generalità.

Sono loro i due morti di questo terribile incidente che non ha lasciato loro scampo. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della locale stazione che, unitamente ai vigili del fuoco, stanno cercando di ricostruire la dinamica dell'incidente. Secondo una prima ricostruzione, lo scontro è avvenuto precisamente sul ponte all'altezza dello svincolo per Lido Conchiglie, alle porte di Gallipoli. La stessa località che, soltanto alcuni mesi fa, era assalita da ragazzi che si godevano il sole, il mare e il divertimento.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Cronaca Nera

Una tragedia, a distanza di mesi, che getta nello sgomento un'intera comunità. Giunti sul posto anche i sanitari del 118, non hanno potuto far altro che constatare il decesso del collega e dell'anzian e, chiamati i rinforzi, hanno prestato i primi soccorsi ai tre feriti. Il medico dell'ambulanza coinvolta insieme al camionista sono stati trasportati in codice giallo all'ospedale di Gallipolo, mentre l'infermiera, con un quadro clinico più complesso, è stata portata in codice rosso al "Fazzi" di Lecce.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto