Due forti scosse di Terremoto hanno scatenato il panico tra i residenti di Parma e provincia. Il primo segnale di un pomeriggio di paura è arrivato intorno alle 13:10 quando la terra ha tremato la prima volta con i sismografi che hanno rivelato un sisma di magnitudo 3,3. La terra è tornata a tremare con maggiore intensità mezz'ora dopo (13:37). In tanti hanno abbandonato il pranzo domenicale e si sono riversati in strada per il timore di nuove scosse. L'Istituto Nazionale di geofisica ha stimato in magnitudo 4,4 la scossa che ha allarmato gli abitanti emiliani.

Forze dell'ordine e vigili del fuoco sono intervenuti celermente ed hanno accertato l'inesistenza di particolari danni a persone e cose. L'entità del terremoto, superiore a quella che ha provocato grossi danni a Casamicciola, aveva fatto temere il peggio. In realtà gli esperti hanno precisato che il terremoto con epicentro a Fornovo di Taro è avvenuto a notevole profondità rispetto a quello che ha prodotto disastri nel 2012.

'Il sisma si è verificato sul basamento roccioso'

Il sismologo Alessandro Amato ha precisato che il movimento tellurico è avvenuto ad una profondità di 32 chilometri. 'Sul basamento roccioso anziché nella parte sedimentaria come era accaduto quattro anni fa'. In buona sostanza il 'tremore' è stato percepito da poche persone così come le successive scosse di assestamento.

Nel giro di pochi minuti si sono registrate ben tredici scosse inferiori a magnitudo tre. Il sisma è stato percepito soprattutto dagli abitanti di Fornovo di Taro, epicentro del terremoto, dove in molti si sono riversati in strada ed hanno immediatamente allertato Vigili del Fuoco e Carabinieri. La sindaca del piccolo comune sull'Appennino parmense ha precisato che c'è stata soltanto grande paura.

'Non ci sono stati segnalati danni'.

Le reazioni dei sindaci di Parma e Fornovo di Taro

Emanuela Grenti ha precisato che, nelle prossime ore, saranno effettuate le verifiche necessarie sugli edifici pubblici, su quelli scolastici e sulla palestra. Il sindaco di Parma, Federico Pizzarotti, ha riferito che la situazione è in 'corso di monitoraggio'.

Il primo cittadino ha tranquillizzato i cittadini attraverso un post pubblicato sul suo profilo Facebook. Da rilevare che subito dopo la scossa in tanti hanno espresso la propria preoccupazione attraverso i social network. In serata sono state registrate nuove scosse inferiore a Magnitudo 2.