Wang Yong Ning aveva solo 26 anni quando, due giorni fa, ha perso la vita. Quello di girare video pericolosi era diventato ormai il suo lavoro; stuntman di professione, si arrampicava sui grattacieli senza nessuna protezione e filmava le sue performance. L'ultima volta è stata fatale.

Cosa è successo?

Alcuni giornali affermano che il ragazzo sia salito fino al quarantesimo piano, come aveva sempre fatto in passato d'altronde.

Pubblicità
Pubblicità

La sua era una vera e propria passione, avrebbe voluto scalare tutti i grattaceli del mondo a mani nude e senza nessuna attrezzatura. Purtroppo ,come mostra il video, il ragazzo inizialmente sembra riuscire senza nessun tipo di difficoltà a reggersi sul grattacielo, comincia anche a fare dei piegamenti e sembra essere molto tranquillo, ma poi forse a causa dei vetri troppi scivolosi e della stanchezza, Wang non è più riuscito a sorreggersi ed è caduto nel vuoto, morendo sul colpo.

Pubblicità

Il video è stato caricato on-line il giorno dopo la sua morte, probabilmente dalla sua ragazza e futura moglie che ne ha dato il triste annuncio solo nelle scorse ore. Infatti i numerosi fan del ragazzo, ben 243 mila persone seguivano i video dello Youtuber, sono rimasti sconvolti dal video, e preoccupatissimi hanno chiesto se il video fosse un fake o se raccontasse la realtà di un tragico incidente. Purtroppo la verità è stata agghiacciante.

Le prime ipotesi

Le prime indiscrezioni lette sui giornali locali della città cinese di chansha rivelano che oltre alla grande passione espressa dal ragazzo di voler arrampicarsi a mani nude su edifici di notevole slancio verticale, era nei suoi progetti futuri quello di sposarsi con la sua ragazza e di aiutare sua madre nelle spese di cure mediche, dovute ad una rara patologia. I suoi video erano la sua principale fonte di guadagno, ogni suo video riceveva, infatti, milioni di visualizzazioni.

La disperazione dei familiari

Ovviamente i familiari, la sua futura moglie ed i suoi amici sono disperati e hanno ringraziato gli innumerevoli fan per l'affetto dimostrato al ragazzo scomparso. Molte persone nelle ultime ore però si stanno schierando anche contro l'ovvia pericolosità di questi gesti estremi, ma come aveva dichiarato Wang Yong Ning in una recente intervista ad una televisione cinese, questa era la sua passione e nonostante fosse consapevole dei rischi ha deciso di portarla avanti, a costo della vita.

Pubblicità

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto