Notte di paura alla discoteca «Dorian Gray» di via Belobono a Ca' di David in provincia di Verona. Verso le 2.30 di notte molte persone che in quel momento si trovavano all'interno del locale, hanno cominciato a tossire ed a lacrimare copiosamente. Dal centro della pista il panico si è allargato a tutto il locale provocando il conseguente fuggi fuggi generale. Sono arrivate subito due ambulanze, un'auto medica, la polizia ed i vigili del fuoco. Sei giovani sono stati portati per accertamenti all'ospedale Borgo Roma, nessuno è in gravi condizioni. La questura ha avviato le consuete indagini per definire meglio i contorni dell'accaduto, dalle prime indicazioni svolte sul campo, risulta che due banditi avessero appena compiuto un furto di catenine ai danni di due ragazze, lo spray potrebbe essere stato utilizzato per coprire la fuga.

La serata era una di quelle importanti visto che la guest star era Gabry Ponte, con tutta probabilità il più famoso produttore e deejay italiano, la pista era affollata di giovani che potevano avere un'età media di intorno ai vent'anni, in un orario centrale della nottata. La paura in situazioni come queste è dovuta al gran numero di persone in uno spazio ristretto che all'improvviso vogliono uscire all'unisono, la confusione e la calca che si creano possono provocare danni ben superiori a quelli di uno spray urticante al peperoncino, cosa che fortunatamente non è successa.

Su Instagram la rabbia del dj con un lungo post

Gabri Ponte si rivolge direttamente all'autore del gesto insano stigmatizzando il comportamento da vigliacco e la pericolosità dell'atto folle, il post colpisce per la lunghezza ed il tono.

Probabilmente il noto dj non sapeva mentre lo scriveva, ciò che sta emergendo in queste ultime ore, non di una bravata si è trattato ma di una pianificata e spregiudicata azione per coprire la fuga di due delinquenti dopo una rapina di poco conto ai danni di due ragazze che in quel momento si trovavano al centro della pista.

Non è la prima volta che si parla di spray tossico al peperoncino impropriamente usato nelle discoteche, il precedente più vicino risale al primo novembre del 2017, durante la serata dedicata ad Halloween presso Le Rotonde di Garlasco nel pavese. In quel caso si trattava di uno scherzo mal riuscito che aveva provocato 20 intossicati, un paio di questi erano finiti al San Matteo di Pavia senza gravi conseguenze. #spraypeperoncino #gabriponte