Il Festival della Canzone Italiana, conosciuto come Festival di Sanremo, è una manifestazione canora che ha luogo ogni anno in Liguria, nella città di Sanremo a partire dal 1951. Rappresenta uno degli eventi mediatici più importanti a livello nazionale, con un notevole riscontro anche dall'estero; ogni edizione non manca di polemiche, dibattiti e a volte anche di vere e proprie intrusioni, come puntualmente accaduto anche questa volta.

L'intrusione di Giovanni Civita

L'uomo 50enne ha stupito tantissime persone non tanto per essere salito sul palco, ma piuttosto per come ci sia riuscito. Probabilmente le persone che si trovavano ad assistere alla scena non hanno realizzato da subito che non si trattava di una gag, quando in realtà era un uomo veramente disperato in cerca di attenzione.

Il tutto è successo durante la prima puntata del Festival, andata in onda martedì 6 febbraio, quando Civita ha bloccato Fiorello cercando di prendere il microfono. L'intruso sarebbe dunque riuscito a eludere tutti i controlli di sicurezza e a raggiungere la prima fila indisturbato: "Sono due mesi che provo ad avere un contatto con il sindaco e con il Procuratore della Repubblica di Sanremo" ha esordito una volta salito sul palco e prima di essere bloccato dagli uomini della sicurezza.

Si tratta di un cittadino di Sanremo, disoccupato e di mezz'età, che è riuscito ad infiltrarsi addirittura tra gli ospiti d'onore come Tomaso Trussardi e Aurora Ramazzotti. Di Civita si conosce poco [VIDEO], soltanto che prima di perdere il lavoro era un dipendente della cooperativa "Il Cammino" con il compito di curare il verde pubblico per la città ligure.

In quei secondi di trambusto Fiorello ha però mantenuto la calma ed è riuscito a gestire bene la situazione, tanto che una volta fatto scendere l'uomo dal palco il conduttore ha esclamato: "I problemi in Italia vanno risolti, sono stati ignorati per troppo tempo".

Le scuse del disoccupato a Fiorello

Al termine della serata Fiorello si è recato in un ristorante locale per cenare quando, una volta uscito, Giovanni Civita è riuscito ad avvicinarlo nuovamente, questa volta però per chiedergli scusa. "Mi hanno interrogato ma poi mi hanno rilasciato subito" ha detto l'uomo al conduttore, ma Fiorello ha replicato in modo inaspettato [VIDEO]: "Non devi chiedere scusa, spero che tu risolva i tuoi problemi". Tra l'altro il conduttore ha rivelato che durante il blitz Civita è stato anche gentile, il disoccupato avrebbe chiesto "Permesso" prima di allungare le mani sul microfono.