Una donna di 42 anni attraverso i suoi modi educati e scaltri è riuscita a compiere diverse truffe ai danni di alcuni commercianti delle province di Brescia, Cremona e Mantova. La donna riesce a guadagnarsi la fiducia dei commercianti e li convince a farsi ricaricare la sua Postepay. una volta ottenuto il suo scopo, la donna se ne va senza pagare l'importo che si è fatta ricaricare.

La donna come riesce a compiere la truffa?

Un commerciante del mantovano su Facebook ha raccontato come la donna ha commesso questa truffa.

Secondo quanto reso noto dall'uomo, la 42enne sarebbe entrata nel suo negozio, chiedendogli di ricaricare la sua Postepay con 400 euro. In seguito, con una scusa si sarebbe allontanata dicendogli che sarebbe andata a prendere la somma richiesta al bancomat. Il commerciante avrebbe creduto alla cliente, in quanto la donna gli aveva lasciato la sua carta di identità, ma alla fine la 42enne non è più arrivata.

Il negoziante, una volta arrivato in caserma, ha scoperto che il documento che la donna gli aveva dato era un falso, comprendendo di essere stato una delle tante vittime della truffatrice.

La donna usa da sempre lo stessa strategia per compiere questa truffa. Infatti lo scorso gennaio, la malintenzionata si era recata in un negozio di Cignolo con un documento falso, chiedendo alla tabaccaia di farle una ricarica di 350 euro.

La commerciante, credendo al fatto che la donna sarebbe ritornata a saldare il suo debito, dandole come pegno la carta d'identità, aveva adempiuto ingenuamente al suo dovere. Ma intanto la cliente si era volatilizzata.

La donna è molto conosciuta dalle forze dell'ordine nelle varie province, nonostante ciò, finora è sempre riuscita a cavarsela con delle semplice denunce in stato di libertà. Infatti la 42enne sembra non spaventarsi di nulla, portano avanti la sua attività criminosa.

Dopo la querela ricevuta lo scorso dicembre, la casalinga ha deciso di continuare a compiere questi colpi nei vari negozi delle province di Cremona, Brescia e Mantova.

Il commerciante mantovano nel suo post su Facebook ha ricevuto diversi commenti su ciò che gli è accaduto e molti degli utenti erano altre vittime, che erano state truffate dalla stessa truffatrice, la quale si era presentata anche a loro in maniera cortese e gentile.

Solo un mero comportamento di facciata, in quanto dietro si nasconde una vera e propria mente diabolica.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto