Una ragazza di nome Pamela Mastropietro è stata trovata barbaramente uccisa e fatta a pezzi ed i suoi resti sono stati distribuiti in due trolley. E' stato arrestato un nigeriano [VIDEO] che dichiara di avere 29 anni, anche se dall'aspetto sembrerebbe molto di più. Ma, il più delle volte gli extracomunitari arrivano senza documenti ed è difficile controllare la loro identità ed il loro passato. In questo articolo non vogliamo occuparci tanto di questa povera ragazza, di cui molte testate hanno parlato, poichè le indagini devono ancora far luce sulla dinamica dei fatti. Vogliamo invece affrontare un argomento che riguarda tutti. Visti i continui arrivi di numerosi #immigrati dalla Nigeria, potrebbe esserci un qualche collegamento con l'uccisione di Pamela Mastropietro ed altri delitti irrisolti che stanno interessando il nostro Paese.

Le uccisioni rituali in Nigeria

In Nigeria, l'ondata di uccisioni a scopo rituale sta assumendo un tasso veramente allarmante, ci si sarebbe aspettati che tali atti di pseudoscienza fossero una cosa del passato, ma uccidere persone per placare le divinità sembra essere in aumento. E' altrettanto scioccante sapere che alcuni politici e funzionari governativi sono stati accusati di usare parti di esseri umani al fine di sostenere la loro ricchezza e rimanere in posizioni di potere. Le indagini hanno rivelato che, in Nigeria, i casi di uccisioni rituali sono insolitamente alti ogni volta che le elezioni sono dietro l'angolo. Recentemente questo atto barbarico ha assunto una dimensione cannibalica in seguito all'arresto di un presunto rapitore nell'agosto del 2017, Roland Peter è stato accusato di aver ucciso una delle sue vittime ed usato il suo intestino per preparare una zuppa.

Uccisioni per rituali monetari

Il 17 agosto 2017, il corpo senza vita di una bambina di quattro anni, con la gola tagliata, è stato rinvenuto vicino ad un santuario nella zona Iwaya a Lagos. Le autorità sospettano è che il sangue della piccola sia stato usato per un rito.

Pochi giorni dopo, precisamente il 20 agosto, a Port Harcourt, un altro corpo senza vita di una bambina di otto anni, Chikamso Victory, è stato trovato nell'appartamento di un nigeriano di 23 anni, Ifeanyi Chukwu Dike. La piccola non solo è stata rapita, ma è stata anche violentata prima di essere uccisa, ed alcune parti del suo corpo sono state rimosse. Includevano la sua vagina, gli occhi, la lingua e il seno, che il sospettato teneva in una busta di polietilene, in attesa del momento opportuno per portarli ai suoi contatti.

il 30 marzo 2017, un sospetto ritualista, Tunde Jimoh, venne arrestato dalla polizia, e fornì una descrizione agghiacciante di come lui e gli altri membri della sua banda avessero rapito la loro vittima, tagliato i polsi, il cuore e le gambe, fatta a pezzi e poi consegnata ad un ritualista locale per preparare un intruglio per scopi monetari.

Alla fine dello scorso anno, un corpo smembrato di una signora non identificata è stato recuperato all'incrocio della Lower Usuma Dam, lungo Dutse-Bwari Road.

Uno dei suoi seni è stato asportato, mentre il resto del corpo è stato tagliato in più parti. La cosa, secondo le autorità nigeriane è un chiaro indizio che l'uccisione era per un rituale.

Le indagini hanno evidenziato che il sangue e parti del corpo femminili sono più le richieste. Ciò è dovuto al fatto che vengono utilizzati in rituali monetari e per allungare la vita: il cuore ed il sangue vengono usati per preparare un intruglio che dona audacia e combatte la paura.

Detto questo, ci sembra abbastanza evidente il collegamento con i recenti fatti di cronaca [VIDEO]. Voi cosa ne pensate? #immigrazione #cronaca nera