La previsione meteorologica non è altro che l'applicazione della scienza atmosferica, insieme alla tecnologia, per prevedere lo stato dell'atmosfera in un tempo futuro e in una data località. Gli esseri umani cercano di predire le condizioni meteo, seppur informalmente, da millenni e da circa un centinaio d'anni formalmente. Le previsioni del tempo si eseguono a cominciare dalla raccolta dei dati qualitativi dello stato attuale dell'atmosfera e grazie alla comprensione scientifica dell'atmosfera se ne stima l'evoluzione nelle ore e giorni seguenti.

I cittadini aiuteranno con le previsioni

Il colonnello silvio cau è uno dei meteorologi più conosciuti e stimati in Italia, l'anno scorso aveva anche annunciato che l'Aeronautica militare a breve avrebbe coinvolto i cittadini per coadiuvare la pratica della previsione meteorologica. Secondo il colonnello le Previsioni meteo potranno essere ancora più precise grazie all'aiuto dei cittadini, per questo motivo l'AM sta valutando la possibilità di attivare in rete migliaia di stazioni meteo dove i cittadini inseriranno i dati.

"Basterà un termometro per misurare la temperatura, il barometro per misurare la pressione, un igrometro per misurare l'umidità e infine un anemometro per misurare il vento. Anche l'osservazione delle nuvole potrà tornare utile, in quanto la copertura nuvolosa si può misurare senza strumentazione", ha dichiarato Cau, annunciando che per mettere in piedi questo network ci vorranno pochi anni e sarà operativo.

Il colonnello dell'aeronautica ultimamente ha rilasciato alcune dichiarazioni con lo scopo di allertare i cittadini dalle bufale meteorologiche, sul web è pieno di siti che danno previsioni meteo ma molti, secondo Cau, sono bufale. Le sue parole sono chiare e riguardano l'affidabilità dei dati: oltre i cinque giorni le previsioni sono basate sul nulla.

Attenzione alle bufale

Silvio Cau si è speso negli ultimi giorni a diffondere un messaggio molto importante: non bisogna considerare previsioni meteo che superano i 5 giorni.

La sua dichiarazione arriva nel momento giusto, vista la paura di molti cittadini per l'arrivo della nuova ondata di freddo e gelo siberiano chiamato Burian-bis. "Ci si deve affidare a calcoli con dati precisi, bisogna smetterla con le esagerazioni e le previsioni basate sul niente. Le previsioni sono accurate fino al 75% entro i primi cinque giorni, per essere credibili è necessario basarsi sui fatti", sostiene Cau. Un dettaglio questo che i colleghi del colonnello hanno preferito omettere nel dare le notizie.

Segui la pagina Previsioni Meteo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!