Un ragazzo di Washington, Alex Lovell, ha dichiarato che da quando si è messo a giocare ai Videogiochi il suo desiderio di avere rapporti intimi è calato. Questo ha insospettito molto la fidanzata, la quale ha iniziato a pensare che lui la stesse tradendo con qualcun'altra. Una notte come tutte le altre, mentre il fidanzato dormiva, la ragazza ha infatti deciso di colpirlo con una spada giapponese.

I motivi dell'aggressione

Alex Lovell, ventinove anni, in quest'ultimo periodo, si stava allenando moltissimo ai videogiochi e questo lo ha portato ad un calo di desiderio carnale.

Il ragazzo ha, infatti, dichiarato: "Mi stavo allenando troppo ai videogiochi. Questo mi ha stancato fisicamente, ha ucciso qualsiasi desiderio di avere rapporti intimi con la mia fidanzata. Mi sentivo male perché la mia ragazza aveva bisogno d'affetto ed io non riuscivo a tenere il passo." Questa mancanza ha portato la fidanzata a pensare che l'uomo la stesse tradendo. "Pensava stessi avendo rapporti intimi con altre donne" ha aggiunto Alex Lovell. La furia della ragazza è aumentata dopo aver scoperto che l'uomo aveva l'applicazione di incontri Tinder nel suo telefono e dopo aver visto dei capelli rossi nella doccia (i capelli della ragazza sono tinti di verde). La vittima ha smentito dicendo di non aver Tinder nel suo smartphone e che quei capelli rossi erano solo dei peli della sua barba.

L'aggressione premeditata

Pare che la ragazza, Emily Javier, avesse programmato di uccidere il fidanzato qualche giorno dopo aver acquistato una katana giapponese in un centro commerciale. La trentenne ha dichiarato: "Ho provato ad ucciderlo perché pensavo mi stesse tradendo. Quello era il mio scopo". Emily Javier ha, infatti, nascosto la spada da samurai e dei coltelli ai lati del letto e, dopo essersi assicurata che Lovell stesse dormendo, ha iniziato a colpirlo ripetutamente con le armi da taglio.

La vittima ha dichiarato: "Nonostante avessi il ginocchio tagliato quasi a metà ed il piede appeso ad un filo, sono riuscito a reggermi in piedi e a reagire. Ha implorato più volte la ragazza di fermarsi e lei ha poi chiamato il 911. Alex Lovell è stato trovato rannicchiato nella sua camera da letto, sanguinante, con delle lacerazioni multiple e delle ferite al cuore.

Nonostante tutto il male che gli ha fatto Emily Javier, l'uomo ha dichiarato di averla perdonata e di amarla ancora. La donna è attualmente detenuta nella prigione della contea di Clark e la sua cauzione è stata fissata a 350.000 dollari.