Un vero e proprio Tornado ha colpito la provincia di Caserta intorno alle ore venti. I paesi maggiormente colpiti sono stati quelli di Marcianise, San Nicola la Strada, Recale, Maddaloni, San Tammaro, San Marco Evangelista e Macerata Campania. Si segnalano numerosi danni ed una ventina di feriti.

Le immagini e i video girati dagli abitanti della zona sono davvero sconvolgenti. In questa immagine, il cono della tromba d'aria si illumina per il passaggio del tornado sopra una linea elettrica provocandone il corto circuito.

Pubblicità
Pubblicità

Il fenomeno meteorologico è stato preceduto nella zona circostante da un violento temporale. La particolarità dell'evento consiste nella singolarità della cella temporalesca che ha generato la tromba d'aria. Come è ben visibile da questa immagine si è trattato di un cumulonembo isolato.

La violenza è stata tale da permettere episodi che di solito sono attribuili agli scenari americani. Nel video seguente, si può notare come il cono del tornado trasporti diversi detriti e sollevi le mattonelle del tetto.

La tromba d'aria ha percorso un tragitto considerevole mantenendo intatta la sua potenza. Dai video e dalle immagini si tratta sicuramente di un tornado mesociclonico, quindi derivante da una supercella.

Perchè si è generata questa tromba d'aria?

L'Italia, contrariamente a quanto si pensi, non è nuova a tali episodi meteorologici. Il Nord-Est dell'Italia e principalmente il Veneto, sono le zone più colpite.

Il motivo risiede nel grande contrasto termico ed igrometrico che offre il Triveneto combinato all'azione umidificante dell'Adriatico.

Pubblicità

Un'altra zona dove è possibile, ma con meno probabilità, sono le coste laziali e quindi il versante tirrenico. Ricorderete il tornado che ha colpito Roma nel Novembre 2016.

In questo caso, la fiammata africana che aveva interessato recentemente il Sud, aveva portato temperature anche oltre i venticinque gradi centigradi. Il flusso fresco ed umido da ponente nelle ultime ore ha scalzato questa aria molto mite e quindi ricca di energia.

Tutto ciò ha determinato una forte ma locale instabilità: il tornado è stato infatti preceduto da forti temporali nelle zone circostanti.

L'eccezionalità non risiede nel luogo dell'evento ma nella situazione temporale. E' infatti insolito per il mese di Marzo avere fenomeni meteorologici del genere. Solitamente tali situazioni sono più probabili verso la fine dell'estate.

Leggi tutto