Un Minicuore di 15 mm di diametro ha salvato la vita ad una bambina di appena 3 anni. È successo all'Ospedale Bambino Gesù, dove il dispositivo realizzato in America è arrivato in fase di sperimentazione: in seguito ad una serie di autorizzazioni straordinarie, è stato impiantato sulla giovanissima paziente. La bimba, affetta da problemi cardiaci dovuti ad una miocardiopatia dilatativa, resta in lista d'attesa per un futuro Trapianto.

Nel frattempo, la piccola potrà continuare a vivere grazie al dispositivo messo a punto con i fondi raccolti dal NIH (National Institute of Health-Istituto Nazionale della Salute) e promosso dalla NHLBI (National Heart, Lung, and Blood Institute) nell'ambito del programma statunitense PumpKin (Pumps for Kids, Infants and Neonates).

L'innovativo sistema ha lo scopo di realizzare un dispositivo che possa essere impiantato in bambini al di sotto dei 25 Kg di peso, per consentire ai piccoli pazienti affetti da anomalie cardiache di poter attendere il tempo necessario per un trapianto. Questo perché i dispositivi già esistenti e tarati per persone più adulte non risultano adatti a gli infanti.

Intervento e post-operatorio

La bambina è stata operata il giorno 2 febbraio nella struttura della Santa Sede, e ad oggi le sue condizioni sono definite buone. Prima di arrivare a questa soluzione, la piccola era passata attraverso altri interventi, con impianti esterni (Berlin Heart), e ha dovuto lottare anche contro un'infezione che, fortunatamente, è riuscita a superare. Dopodiché, l'unica strada percorribile è risultata proprio quella relativa al dispositivo appena citato.

Tuttavia, arrivare a questa soluzione non è stato affatto semplice: infatti è stato necessario superare i soliti problemi burocratici, poiché il dispositivo era in via di sperimentazione e, di conseguenza, si è dovuta attendere l'autorizzazione dell'ente statunitense per i farmaci Fda (Food and drug administration), del Ministero della Salute e del Comitato etico dell'ospedale.

Dopo l'intervento, eseguito dal dottor Antonio Amodeo e dalla sua equipe, la bambina è rimasta intubata per circa 10 giorni.

Dispositivo Infant Jarvik 2015

Il dispositivo impiantato si chiama Infant Jarvik 2015 ed è, per l'appunto, un minicuore artificiale di piccolissime dimensioni. Il suo peso è di appena 50 grammi, con soli 15 millimetri di diametro.

Prima di oggi, questo prezioso strumento era stato utilizzato solamente in un'occasione, sempre all'Ospedale Bambino Gesù, su un bambino di appena 16 mesi.

Segui la nostra pagina Facebook!