omissione di soccorso, ecco l'accusa che rischia il funzionario di polizia, attualmente in servizio in provincia di Firenze, che nella mattinata di sabato ha provocato un incidente stradale, allontanandosi senza prestare alcun soccorso.

Secondo i primi accertamenti, il funzionario, avrebbe provocato l'incidente attorno alle 9 in via Perfeti Ricasoli, per poi allontanarsi a tutta velocità dal luogo del sinistro. A riportare la notizia è il quotidiano La Nazione.

La vittima trasportata in Pronto Soccorso

A seguito dell'incidente è rimasta ferita una donna (50 anni) che è stata trasportata al Pronto Soccorso di Careggi dai militi della Misericordia. La donna è stata dimessa in giornata con una prognosi momentanea di 7 giorni. Prognosi che potrebbe variare, i sanitari sono in attesa dei risultati della risonanza magnetica. A seguito del referto medico per traumi costali, la polizia municipale ha avviato d'ufficio le indagini, la prima ipotesi è omissione di soccorso.

Secondo la ricostruzione della Municipale, il poliziotto non si sarebbe fermato allo stop ed ha centrato in pieno la Fiat 500 condotta dalla cinquantenne. Per fortuna i 4 airbag della vettura si sono aperti avvolgendo la donna e limitando i danni. La donna ha iniziato ad urlare, ma le sue richieste d'aiuto sono state vane, il poliziotto ha proseguito la sua corsa ad alta velocità senza nemmeno allertare i soccorsi del 118.

Per poterlo identificare, è stato fondamentale l'intervento di un passante che prontamente ha annotato il numero di targa dell'investitore, la quale peraltro si sarebbe staccata dal resto del veicolo nell'impatto.

Tentativo di depistaggio?

Secondo quanto testimoniato dalla famiglia, il poliziotto si sarebbe presentato a casa della cinquantenne, accompagnato da un altro agente, richiedendo di firmare il CID.

In quei momenti la vittima si trovava ancora in ospedale e il poliziotto ha trovato solamente l'anziana madre che ha immediatamente allertato il genero per chiedere consiglio su cosa fare e come procedere.

Il marito della vittima una volta capito che si trattava di un poliziotto e non della municipale intervenuta sul luogo dell'incidente, ha raggiunto l'abitazione della suocera ed ha invitato l'uomo a rivolgersi al loro avvocato.

Sono ancora in corso accertamenti per chiarire l'esatta dinamica della vicenda al fine di stabilire eventuali ulteriori responsabilità. Secondo le prime indiscrezioni il funzionario di polizia si sarebbe difeso dichiarando che non si sarebbe accorto dell'impatto con l'altra vettura. Una tesi poco credibile visto il forte e violento scontro.

Segui la nostra pagina Facebook!