Ci troviamo a Bergamo, dove un concorrente delle edizioni meno recenti del Grande Fratello è stato arrestato dalle autorità locali per avere usato violenza contro la propria compagna e per averla minacciata ripetutamente. L'ex concorrente in questione, Kiran Maccali, di 31 anni, non sarebbe nuovo alle forze dell'ordine e negli ultimi giorni avrebbe fatto parlare molto di sé, soprattutto dopo avere ripetutamente minacciato la ex fidanzata che si è trovata costretta a rivolgersi alle autorità locali.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Grande Fratello

Già nei mesi scorsi, il giovane Kiran si è ritrovato a passare qualche notte dietro le sbarre di una cella, al freddo, dopo avere picchiato e strattonato [VIDEO] i propri genitori e per avere resistito ai militari quando sono sopraggiunti per arrestarlo.

Una resistenza che gli è costata qualche mese di reclusione in più e che lo ha iscritto all'albo della polizia locale. Subito dopo questo avvenimento, a distanza di pochi mesi, Kiran Maccali è stato obbligato a restare in casa, senza potere uscire per allontanarsi dal luogo. La restrizione, ovviamente, non è stata rispettata e l'ex concorrente del Grande Fratello 12 si è presentato con aria minacciosa davanti al portone dell'abitazione in cui risiede la propria ex fidanzata, che si è trovata costretta a rivolgersi nuovamente alle autorità locali.

Arrestato un ex concorrente del Grande Fratello

Un susseguirsi di situazioni e di infrazioni che hanno obbligato la polizia locale ad intervenire ancora una volta [VIDEO], mettendo le manette ai polsi di Kiran Maccali per trasportarlo nuovamente dentro la cella di un carcere.

Gli era stata data la possibilità, dopo il primo arresto, di restare 'recluso' all'interno della propria abitazione, con l'obbligo di presentarsi giornalmente in caserma per deporre la propria firma, ma la restrizione non è stata minimamente rispettata. Maccali avrebbe approfittato della situazione per recarsi a casa della ex compagna per minacciarla ed offenderla apertamente, fino a quando l'intervento dei militari non gli ha fatto abbassare nuovamente la cresta.

Un avvenimento che dovrebbe servirgli da lezione, ma che potrebbe essere completamente ignorato come sono stati ignorati gli avvertimenti e le sanzioni precedenti. Che il giovane ex-gieffino abbia problemi con il controllo della rabbia non è più un segreto, soprattutto per le autorità locali e la sua ex ragazza potrà finalmente respirare un po' di serenità.