'La mamma è sempre la mamma'. Così recita un famoso detto utilizzato in tutto il mondo, che sottolinea come la figura materna rappresenti un qualcosa di speciale e straordinario. In USA, però, qualcuno ha dimostrato di essere totalmente in disaccordo con quanto appena detto, scatenando una serie infinita di polemiche sui social.

La vicenda

Kathleen Dehmlov, una statunitense di 80 anni, è venuta a mancare nella cittadina di Springfield lo scorso 31 maggio. Nonostante la perdita di una mamma [VIDEO] rappresenti uno dei lutti più difficili in assoluto da superare, lo stesso non si può dire per Gina e Jay, i figli della signora scomparsa.

Questi, venuti a conoscenza del fatto, hanno deciso di pubblicare su un giornale locale un necrologio molto particolare. "Mamma, non ci mancherai, questo mondo sarà migliore senza di te". Una frase tanto forte quanto strana, che ha immediatamente destato scalpore nei lettori del luogo. In tanti, infatti, si sono chiesti come fosse possibile che due figli potessero scrivere delle parole del genere nei confronti della donna che li ha messi al mondo. Nonostante, a un primo impatto, la storia possa apparire come incredibile e paradossale, il gesto di Gina e Jay ha comunque alle spalle una base di razionalità. La signora, infatti, dopo aver sposato nel lontano 1957 quello che, qualche anno dopo, sarebbe diventato il padre dei due "accusatori", nel 1962 ha scoperto di essere incinta del fratello del suo coniuge.

A quel punto, Kathleen Dehmov non solo ha deciso di lasciare il marito, ma ha anche abbandonato i suoi due figli, traumatizzati dall'improvviso allontanamento da casa della loro mamma, cresciuti poi dai nonni paterni.

La polemica social

Su Twitter, la foto del necrologio è stata pubblicata da un utente e, grazie ad una serie di condivisioni, è diventata virale. Il popolo del web [VIDEO], come spesso accade per i "temi sensibili", si è diviso. Se da un lato alcuni si sono schierati dalla parte dei figli, sostenendo che il comportamento della mamma meritasse un simile gesto, altri, invece, hanno difeso la signora, affermando che una persona appena defunta, non avendo alcuna possibilità di difendersi, non possa essere attaccata in quella maniera. Sulla polemica, è intervenuta anche la vicina di casa di Kathleen Dehmlov, che ha espresso tutta la sua stima nei confronti dell'ottantenne, descrivendola come una donna meravigliosa e speciale.