Una separazione carica di commozione quella tra la Juventus e Massimiliano Allegri, che si dicono addio dopo cinque anni ricchi di successi e soddisfazioni. Undici trofei conquistati dal tecnico livornese in bianconero (cinque Scudetti, quattro Coppe Italia e due Supercoppe italiane) non sono bastati per ottenere la riconferma nella prossima stagione, complice anche l'amara uscita ai quarti di finale di Champions League per mano dell'Ajax.

Giovanni Galeone, ex allenatore di Serie A e amico di lunga data di Massimiliano Allegri, ha accolto con grande gioia questo divorzio e ha parlato di alcuni possibili clamorosi scenari futuri.

Le parole di Galeone

Giovanni Galeone ha festeggiato l'esonero di Massimiliano Allegri. Questa volta, però, non si tratta di un attacco al calcio mostrato dalla Juventus sotto la guida tecnica del livornese, come spesso accaduto negli ultimi mesi da una parte del pubblico bianconero.

Al contrario. L'ex allenatore di Pescara e Udinese, infatti, non è solo il maestro di Massimiliano Allegri, ma anche un suo grande amico, e da tempo gli aveva consigliato di lasciare la Vecchia Signora a causa delle eccessive e immeritate critiche che era costretto a ricevere ogni giorno. "Da una vita dicevo a Max di andarsene", ha dichiarato con immensa soddisfazione Giovanni Galeone, "Sono troppo contento", ha poi proseguito ancora più fiero.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Serie A

Un regalo molto speciale

Come se non bastasse, preso dall'euforia per la separazione a sorpresa dalla Juventus, Giovanni Galeone ha regalato una villa al mare a Massimiliano Allegri. A dirla tutta, come dichiarato dall'ex mister del Pescara: "Una promessa è una promessa, gli lascio la mia casa in Sardegna, la vista è stupenda". Insomma, un esonero che frutterà parecchio, non solo dal punto di vista economico, al tecnico livornese, che da Galeone ha ricevuto anche una barca e la sua intera collezione di orologi.

Il patto tra i due è avvenuto cinque-sei mesi fa, quando lo stesso Galeone aveva anticipato ai giornali l'addio di Massimiliano Allegri alla Juventus a fine stagione. "Mi aveva stufato la situazione che si era venuta a creare intorno a lui", ha affermato il maestro di Max, riferendosi al fatto che fosse ormai visto dal tifo bianconero come la causa di ogni problema in casa Juve. Non solo, Galeone ha anche dichiarato che, dopo l'addio di Beppe Marotta, Allegri ha dovuto prendersi troppe responsabilità sulle spalle: "Non era compito suo controllare chi faceva tardi di sera".

Infine, un'ipotesi per l'immediato futuro del suo allievo: "Potrebbe andare ad allenare il Real Madrid, anche perché Zidane non sembra essere contento".

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto