La povertà in Italia ha raggiunto livelli esorbitanti. Il recente rapporto Coldiretti sulla povertà alimentare, presentato ai Giardini Reali di Torino, evidenzia che 2,7 milioni di italiani, l'anno scorso, sono stati costretti a recarsi alle mense dei poveri o basarsi sui pacchi alimentari per sopravvivere. Le categorie più vulnerabili sono i bimbi, gli anziani e i clochard. Dal dossier Coldiretti si evince che gli over 65 poveri sono circa 200 mila; i bimbi con meno di 15 anni, invece, sono 455 mila. I senzatetto che beneficiano delle mense dei poveri [VIDEO] per sostenersi sono più o meno 100 mila.

Povertà in Italia, italiani più attenti alla scadenza degli alimenti

La povertà dilaga in Italia.

Lo rimarca un'indagine Coldiretti/Ixé, secondo cui 3 italiani su 4 hanno eliminato o ridotto drasticamente gli sprechi alimentari. In parole povere, in Italia il 70% delle persone fa attenzione a non sprecare i cibi. Come? Ad esempio chiedendo la 'family bag' al ristorante e riportando gli avanzi in cucina. Nel Bel Paese, inoltre, si fa più attenzione alla data di scadenza degli alimenti e si cercano prodotti freschi, ovvero quelli che, pur mantenendo le caratteristiche organolettiche, possono essere consumati anche dopo diversi giorni dall'acquisto.

Povertà in Italia, sprechi domestici sono il 54% del totale

Sebbene in Italia sia aumentato il numero degli indigenti, si spreca ancora molto. Ogni anno finiscono nel cassonetto della spazzatura più di 16 miliardi di alimenti. La Coldiretti ha affermato che gli sprechi domestici costituiscono il 54% del totale e superano quelli che si registrano nel campo della ristorazione (21%), nell'agricoltura, nella distribuzione commerciale e nella trasformazione.

Campagna Amica e Coldiretti hanno avviato un'interessante iniziativa per contrastare la povertà in Italia, prendendo spunto dalla consuetudine campana del 'caffè sospeso'. Grazie alla 'spesa sospesa' ognuno può fare la spesa per le persone meno fortunate, che non hanno soldi per comprarsi il cibo. Coldiretti raccomanda di evitare gli sprechi, indicando alcuni semplici ed efficaci metodi, come l'attenta verifica della scadenza degli alimenti [VIDEO]prima dell'acquisto. Lo scorso maggio, il presidente dell'Istat, Giovanni Alleva, aveva dichiarato che in Italia ci sarebbero 1,8 milioni di famiglie in povertà assoluta. L'aumento si è registrato particolarmente al Sud e al Nord.