Era rientrato nella sua villa di Forte dei Marmi dopo aver partecipato ad una serie di eventi. Andrea Bocelli sperava di concedersi un po’ di sano relax notturno ma a rovinare i suoi piani ci hanno pensato alcuni balordi [VIDEO]. L’altra notte il cantante ha ricevuto la visita poco gradita dai ladri nella sua lussuosa residenza toscana. I particolari della notizia sono stati diffusi dal quotidiano Il Giorno. L’artista era in con la moglie, Veronica Betti, e i tre figli quando è stato svegliato dal trambusto provocato dai malviventi. Quest’ultimi sono riusciti a forzare il cancello e ad introdursi all’interno della villa. I malintenzionati sono stati costretti quasi repentinamente a far dietrofront.

Gli uomini della vigilanza interna si sono resi conto dell’indesiderata presenza e sono entrati immediatamente in azione. Allertate anche le forze dell’ordine con la gazzella dei carabinieri che è giunta in pochi istanti sul posto per dare supporto agli uomini della sorveglianza. Secondo le prime ricostruzioni ci sarebbe stata una colluttazione con i ladri che, dopo aver compreso di essere in inferiorità, si sono dati alla fuga.

Alta tensione in giardino

Nell’allontanarsi i delinquenti hanno distrutto anche una statua presente nel giardino del lussuoso residence di Andrea Bocelli e scaraventato a terra una guardia. Sulla vicenda è stata aperta un’inchiesta per tentata rapina [VIDEO] con gli uomini dell’arma che hanno effettuato i rilievi del caso per individuare elementi utili per risalire all’identità dei malviventi.

Nello specifico sono state visionate immediatamente le immagini dell’impianto di videosorveglianza della villa. Dai filmati analizzati è emerso che uno dei ladri è scappato scavalcando la recinzione mentre uno degli addetti alla vigilanza ha riferito di aver visto un uomo salire frettolosamente su un’auto.

Malviventi messi in fuga dalla vigilanza

E’ la prima volta che il cantante finisce nel mirino dei delinquenti nel suo lussuoso 'buen retiro' che in passato ha ospitato Renato Zero, Matteo Renzi e Giorgio Panariello. Prima dello spiacevole episodio l’artista era stato al Bagno Alpemare di Forte dei Marmi per prendere parte ad una sfilata benefica di Ermanno Scervino a sostegno dell’Andrea Bocelli Foundation. Da sottolineare che la raccolta fondi è destinata alla scuola Giacomo Leopardi di Sarnano (Macerata), uno dei comuni colpiti dal terremoto del 2016.