Continuano i tentativi di estorsione e prosciugamento di denaro nelle varie carte prepagate, ma quelle prese maggiormente di mira sono proprio le Postepay. Le truffe sono innumerevoli e tutte sembrano raggiungere moltissimi clienti di Poste Italiane che hanno deciso di attivare una tra le carte prepagate messe a disposizione. Tutti i conti Postepay, così come i conti delle altre carte, necessitano delle credenziali per permettere ai propri possessori di accedere alle varie opzioni ed eseguire così le operazioni permesse dal circuito, quali bonifici, ricariche, trasferimenti di denaro e prelievi. Vi è a disposizione anche un centro assistenza pronto a risolvere eventuali problematiche riscontrate con l'uso della carta.

Sfortunatamente, oltre al servizio di assistenza, vi sono numerosissimi hacker pronti a creare nuove truffe per prosciugare tutto il denaro presente all'interno delle carte. Le truffe sono quasi sempre le stesse [VIDEO], nonostante cambino le modalità e qualche piccolo dettaglio: arriva un sms od una mail in cui si avvisa il cliente che la propria carta prepagata è stata bloccata, oppure che vi è stato un tentativo di accesso non autorizzato, e si invita a cliccare su di un link allegato per potere modificare le credenziali e proteggere così il proprio conto.

Truffe in aumento: non cliccare i link

Come già anticipato, le truffe inventate seguono sempre la stessa "linea guida" che ha già portato a numerosi furti. Nella maggior parte dei casi, gli hacker inviano una mail allarmante alle proprie vittime designate in cui li avvisano di un probabile blocco della propria carta prepagata e viene richiesta la modifica urgente dei dati di accesso.

Nell'ultimo periodo, oltre alle mail, vengono usati anche i messaggi di testo sul telefono delle vittime. All'interno di questi messaggi, che siano mail o semplici sms, vi è una dicitura scritta in un italiano sgrammaticato (probabilmente trascritto da alcuni traduttori automatici) ed un link di indirizzamento. Il consiglio, per evitare di cadere in questa truffa, è quello di non cliccare assolutamente il link allegato ed eliminare il messaggio. Se vi sono dei dubbi è sempre meglio contattare il servizio clienti o recarsi all'interno di un ufficio postale. [VIDEO]

Come riescono a prosciugare il conto

Questa è la parte più semplice, contrariamente a quanto si possa pensare. Una volta che la vittima a cui è stato mandato l'avviso clicca sul link ed inserisce le proprie credenziali, non c'è più nulla da fare.

Il link indirizza ad una pagina creata per ingannare l'utente, con tanto di logo delle Poste Italiane e di Postepay, nella quale viene richiesta l'immissione dei propri dati di accesso per richiederne la modifica.

Una volta inseriti i propri dati, il sistema li invia prontamente agli hacker che provvedono ad effettuare l'accesso e prelevare quanto più denaro nel minor tempo possibile.

Vi è la possibilità di contattare il centro assistenza e di rivolgersi alle autorità locali, ma ciò richiederebbe troppo tempo e permetterebbe ai truffatori di impadronirsi del vostro denaro. Quindi, non cliccate mai sui link di cui non avete certezza.