Una vera e propria tragedia si è consumata nella serata di ieri, 9 settembre, a nicotera (in provincia di Vibo Valentia), dove un ragazzo di 16 anni è morto all'interno della propria abitazione per cause ancora da chiarire. Stando alle prime indiscrezioni diffuse dalla stampa locale, il decesso potrebbe essere avvenuto in seguito ad una congestione causata da una bevanda ghiacciata che il giovane avrebbe ingerito pochi istanti prima di sentirsi male.

Il sedicenne sarebbe stato rinvenuto ancora agonizzante dai genitori, rincasati in tarda serata, e sarebbe deceduto nel giro di pochi minuti.

La causa del decesso potrebbe essere stata una birra ghiacciata

Aveva solo 16 anni il ragazzo che nella giornata di ieri è deceduto a Nicotera, all'interno dell'appartamento in cui viveva con il padre e la madre.

Al momento sono state comunicate solo le iniziali del suo nome, M.A. Secondo gli investigatori, tra le ipotesi più accreditate circa la morte del giovane, ci sarebbe una congestione che avrebbe provocato uno shock circolatorio, risultato fatale all'adolescente calabrese.

I genitori, notando che il figlio non rispondeva al telefono, preoccupati si sono precipitati a casa. Qui avrebbero trovato il ragazzo agonizzante in bagno e in stato di incoscienza. Il personale del 118, prontamente allertato dai familiari, dopo essere giunto sul posto ha provato a rianimarlo, ma ormai non c'era più nulla da fare [VIDEO].

Nella residenza in cui è spirato il sedicenne sono giunti anche i carabinieri per avviare le indagini del caso [VIDEO], informando anche la Procura della Repubblica di Vibo Valentia. La salma del ragazzo è stata trasferita presso l'obitorio dell'ospedale del capoluogo, a disposizione dell'autorità giudiziaria.

Ad ogni modo, il magistrato ha lasciato ai parenti piena discrezionalità nel decidere se autorizzare o meno l'esame autoptico per accertare con maggior certezza le cause della morte, poiché il decesso resterebbe comunque ascrivibile a cause naturali. I genitori hanno dato il consenso all'autopsia che dovrebbe essere effettuata nelle prossime ore.

Il giovane era molto conosciuto nella cittadina calabrese di Nicotera, e pare che lavorasse in un villaggio turistico. La notizia della sua morte si è rapidamente diffusa, generando sgomento e incredulità fra i suoi concittadini che nutrivano profondo affetto e stima nei confronti del ragazzo.