Macabra scoperta a Detroit. Nella soffitta di una ex ditta di pompe funebri, infatti, alcuni ispettori sanitari hanno trovato undici corpi in decomposizione di bambini. La scoperta è avvenuta nella giornata di venerdì, quando gli ispettori si sono presentati nella Cantrell Funeral Home, così si chiama la ditta di pompe funebri, sita in Mack Avenue. A dare la notizia un giornale locale, il Detroit News.

Il Detroit News ha precisato le condizioni in cui si trovavano i cadaveri

Nove corpicini erano stipati all'interno di una scatola di cartone, mal conservati e putrescenti, mentre i restanti due erano stipati all'interno di sacchetti della spazzatura, ben nascosti all'interno di una bara bianca.

Il feretro, insieme alla scatole di cartone, era poi stato posizionato in un nascondiglio tra il primo ed il secondo piano della Funeral Home. La scoperta da parte del personale del "Department of Licensing and Regulatory Affairs" sarebbe stata guidata da una lettera anonima, recapitata presso il dipartimento che, evidentemente, denunciava le condizioni pessime in cui venivano tenuti i corpi all'interno dell'azienda.

Non è la prima volta che la Cantrell Funeral Home viene chiusa

Un altro reporter della NBC ha precisato infatti, che la casa funeraria [VIDEO], a est della città, sarebbe stata chiusa nel mese di aprile dalle stesse autorità preposte al controllo. Dopo un'ispezione infatti, il personale sanitario avrebbe scoperto delle gravi irregolarità che riguardavano lo stato di conservazione dei corpi.

Nella maggior parte dei casi questi apparivano mal conservati e tenuti in modo improprio. Gli ispettori avrebbero anche appurato la presenza di resti umani in decomposizione e condizioni igieniche non ideali all'interno del locale. I cadaveri delle persone infatti, venivano stipati all'interno di un garage, senza celle di refrigerazione. Altri corpi umani, che erano stati in precedenza imbalsamati [VIDEO]in modo improprio, erano coperti da muffe e sporcizie. Sul viso di un cadavere è stato inoltre rinvenuto del liquido non identificato. La stanza in cui venivano imbalsamati i corpi era in condizioni igieniche pessime, con la vernice scrostata, acqua sulle pareti ed il pavimento sporco.

La Cantrell Funeral Home è recentemente passata nelle mani di Raymond Cantrell II. Questi la starebbe gestendo dal 2016, anno di morte del padre. Non sappiamo bene quale sia la causa di tale incuria, ma tenere dei cadaveri in questo modo appare una grave mancanza di rispetto per la dignità di ogni essere umano.