Si chiude uno dei capitoli della storia del Cinema e dell'animazione. Oggi il mondo dei supereroi si trova in lutto per la perdita di uno dei pilastri portanti dell'intera azienda Marvel: Stan Lee. Il padre dei fumetti e dei supereroi, che è riuscito a coinvolgere ed entusiasmare migliaia di bambini e ragazzi in tutto il mondo, si è spento proprio oggi alla veneranda età di 95 anni. Stanley Martin Lieber, questo era il suo nome completo, ha lasciato un posto vuoto [VIDEO] alla sua scrivania e nel cuore di tutti i fan delle sue creazioni.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Cronaca Nera

Aveva dato vita al personaggio di Spider-Man, così come al gigante verde denominato Hulk e a tutta la squadra dei mutanti X-Men. Un'intera generazione di fumetti e supereroi che si stringe attorno alla perdita del loro padre e che lo ricorderà sicuramente per sempre.

Marvel piange il padre dei supereroi, Stan Lee

Stan Lee era divenuto così importante per la Marvel stessa da apparire in ogni film dedicato ai vari personaggi creati dalla sua mente e dalle menti che lui stesso ha ispirato. In ogni pellicola era presente la sua figura e quasi tutti aspettavano ansiosamente di vederlo apparire e prendere in giro o rimproverare qualche supereroe, per donare quella sfumatura di ironia tipica delle pellicole Marvel. Con quel baffetto grigio e gli occhiali scuri, Stan Lee riusciva a farsi notare ovunque, anche nelle scene più impensabili. Proprio lui, dopo essersi fatto notare per il suo talento e la sua inventiva, è riuscito a rendere reale quel mondo di super umani che da decenni sorprende i giovani di ogni paese, raggiungendo incassi impensabili ad ogni film.

In molti si auguravano di vederlo prendere parte al prossimo film di The Avengers, in cui verrà spiegato nel dettaglio cosa è accaduto ai supereroi dopo lo scontro con Thanos, ma il suo corpo non sembra avere resistito. Soffriva di cardiopatia e con molta probabilità il suo cuore non ha retto l'avanzare incessante del tempo e degli anni, spingendo l'ormai anziano Stanley ad abbandonare questo mondo per riunirsi alle sue stesse creazioni. Chissà che la Marvel non deciderà di ricordarlo in uno dei suoi prossimi film, rendendogli omaggio per quel meraviglioso regalo che ha fatto ai giovani di ogni generazione. [VIDEO]

Stan Lee e la causa contro 'POW! Entertainment

Non molto tempo fa, l'ideatore dei supereroi aveva intentato una causa contro una delle aziende che lui stesso aveva fondato nel 2001. Nei mesi scorsi, Stan Lee aveva accusato due dirigenti dell'azienda per avere approfittato delle sue condizioni di salute instabile per fargli firmare un contratto con il quale lo stesso autore cedeva i suoi titoli, la sua immagine ed i diritti per l'utilizzo delle sue stesse creazioni. In questa causa, Stanley avrebbe richiesto un risarcimento di ben un milione di dollari alla società.