Drammatico episodio di bullismo a Mineralnye Vody, in Russia. Una 14enne, Liza, è stata pestata per tre ore da cinque coetanee. Secondo i media locali, Liza si sarebbe recata in un posto isolato perché invitata da un ragazzo di cui si era follemente innamorata. Una volta arrivata lì, però, si è imbattuta nelle cinque coetanee, che hanno iniziato a pestarla. A causa delle profonde lesioni riportate, la 14enne non potrà avere figli.

Glielo hanno riferito i medici russi. Le bulle, di età compresa tra i 13 e i 14 anni, avrebbero agito barbaramente per vendetta. Liza avrebbe spettegolato su di loro a scuola.

Obbligata a chiedere scusa

Le bulle russe hanno aggredito crudelmente Liza, sferrandole calci alla schiena, al ventre e alla testa. Il video che ritrae le raccapriccianti scene è attualmente in mano agli investigatori. Botte e percosse protratte per oltre tre ore.

Alla fine, la 14enne è stata anche obbligata a chiedere scusa. Solo allora si è potuta allontanare e chiedere aiuto. Immediato il trasporto all'ospedale, dove i sanitari l'hanno trasferita nel reparto di terapia intensiva. Dopo diversi accertamenti, alla vittima di bullismo sono state riscontrate lesioni agli organi interni e una commozione cerebrale. Proprio i numerosi danni agli organi interni non le consentiranno di avere figli. Grazie al filmato, gli inquirenti sono risaliti agli autori del pestaggio e continuano ad indagare sulla vicenda.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

Danni alle vie respiratorie e agli organi riproduttivi

Il filmato al vaglio degli investigatori è indubbiamente eloquente. Si vede bene una ragazzina (che secondo i media locali si chiama Veronika Astapova) che prende a calci e pugni Liza. Questa viene anche scaraventata per terra e presa a calci. La 13enne Polina Duchova, invece, si è divertita a saltellare sulla testa e sulla parte superiore del corpo della 14enne.

Poi la Astapova ha sferrato altri calci alla schiena di Liza, sempre a terra, succube del branco. La clip termina con Liza in ginocchio che si scusa con le sue aguzzine. Scene che fanno accapponare la pelle. Liza, secondo le ultime informazioni, ha riportato gravi danni specialmente alle vie respiratorie e agli organi riproduttivi. Quando è stata trasportata all'ospedale, tutto il suo corpo era pieno di lividi.

Non si poteva non aprire un'inchiesta su questa drammatica vicenda. Un portavoce della Polizia ha affermato che gli agenti sono riusciti ad identificare i minorenni brutali. Ovviamente tali soggetti saranno sottoposti a un interrogatorio.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto