Ad un mese di distanza dai drammatici avvenimenti del 7 dicembre la tragedia di Corinaldo, così come la musica di Sfera Ebbasta, continua a far discutere. E' di ieri infatti la notizia che gli inquirenti non escludono la possibilità di interrogare l'artista nell'ambito delle indagini, mentre soltanto 4 giorni fa due senatori di Forza Italia hanno presentato un esposto a ben 18 diverse procure della Repubblica, chiedendo ai magistrati di verificare la possibilità di configurare nei confronti del Trap King di Sesto San Giovanni accuse per i reati di proselitismo ed istigazione all'uso di sostanze stupefacenti.

Pubblicità
Pubblicità

Nel frattempo da qualche ora sul web sta facendo molto discutere il testo di una lettera, scritta dalla madre di una delle vittime, esplicitamente rivolta a Sfera Ebbasta.

Si tratta di una lettera dai toni a dir poco aspri nei confronti dell'artista, che Donatella Magagnini, madre di Daniele Poggetti, ha deciso di diffondere sul web, pubblicandola nel gruppo 'Giustizia per le vittime di Corinaldo'.

Il contenuto della lettera

La donna si è rivolta direttamente a Gionata Boschetti – questo il vero nome del rapper classe 1992 – invitandolo tra le altre cose ad 'Evitare di postare immagini da idiota del suo pacco', questi alcuni dei passaggi più emblematici della lettera:

"Ci tengo a precisare che la considerazione che ho per Sfera Ebbasta è meno di zero, ma adesso sta iniziando a farmi inca****e.

Con noi si è fatto vivo solo a molti giorni di distanza dalla tragedia, si è tatuato quelle stelline per salvarsi la faccia, mi ha mandato una lettera privatamente, in cui dichiarava di essere molto provato dalla vicenda, ma pronto a mettersi a nostra disposizione in qualsiasi maniera.

Poco più tardi però la stessa lettera l'ha pubblicata anche sui social, e ovviamente ha dovuto anche ricordare le date delle sue prossime esibizioni, come se non fosse successo nulla.

Pubblicità

Caro Sfera, se davvero eri così addolorato, saresti potuto venire sul posto a verificare tu stesso cosa fosse successo, visto che tanto, a quanto dici, eri in viaggio e stavi per arrivare a Corinaldo quella notte. Io al tuo posto avrei fatto così. Non riesco neppure a considerarti degno di attenzione, ma ce l'ho a morte con il tuo staff, con la tua etichetta discografica. Dovrebbe essere il loro lavoro verificare l'agibilità dei posti dove canti: la tua fama è mondiale, non puoi cantare in ex magazzini.

Ciao Gionata, in bocca al lupo per la tua carriera di grande artista.

PS Devi ricordarti che il regalo più grande (probabilmente si tratta di un riferimento all'ultima HIT di Sfera Ebbasta, 'Happy Birthday', ndr) te lo sei fatto portandoti sulla coscienza 6 morti".

Leggi tutto