Quanto accaduto nelle scorse ore nella provincia di Napoli è una vera e propria tragedia, in cui a perdere la vita è ancora una volta una giovane persona. In particolare, si tratta del professionista Salvatore Visone, un uomo titolare di un'agenzia di servizi, di appena trentacinque anni originario dei noti Quartieri Spagnoli della città partenopea. Secondo quanto si apprende dal noto sito Napoli Today, infatti, il giovane papà era molto conosciuto e stimato da tutti i residenti della zona che si trova proprio nei paraggi del centro della città.

A portarselo via un infarto fulminante nella serata di mercoledì 23 gennaio, che ha provocato un grandissimo dolore tra tutti i suoi familiari, parenti e tra i tanti amici che Salvatore aveva.

Tragedia a Napoli: se ne va a soli trentacinque anni lasciando una bimba di due anni

Secondo quanto riferisce il sito in questione, infatti, si sono rivelati inutili i soccorsi da parte de sanitari del 118, intervenuto sul posto per mettere in atto le operazioni di rianimazione.

Poco dopo, il personale medico non ha potuto fare altro che constatare il decesso del trentacinquenne. La notizia improvvisa della sua morte ha fatto immediatamente il giro di Napoli, gettando nel più profondo dello sconforto tutti coloro i quali lo conoscevano. Salvatore lascia sua moglie, Roberta, e la sua piccola bambina di appena due anni, Adriana. A seguito del decesso di Salvatore, sono stati tantissimi i messaggi di cordoglio e di vicinanza che in molti hanno voluto dedicargli soprattutto tramite i social network.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

Altro caso analogo: bimba di cinque anni stroncata da un infarto

Messaggi di cordoglio a partire dalla pagina Facebook 'Quartieri Spagnoli', che ha scritto come la morte di Salvatore Visone abbia provocato un grandissimo dolore: il gestore della pagina ha continuato donandogli un saluto, a lui che veniva definito un ragazzo pieno di valori oltre che un professionista esemplare. Stefano, invece, un suo coetaneo, ha scritto che questa notizia lo ha fatto stare veramente male e che, nonostante da bambini non si fossero frequentati, lo ricorda con grande affetto.

L'uomo ha concluso il messaggio scrivendo: "Penso solo alla sofferenza che c'è nel cuore di chi ti ama, amico mio, buon viaggio".

La vicenda relativa alla morte di Salvatore, purtroppo, è soltanto l'ultimo episodio in cui una persona perde la vita a causa di un infarto. Nei giorni scorsi, infatti, è stata addirittura una bambina di cinque anni a perdere la vita in modo analogo. Al momento della morte si trovava all'asilo e dunque è andata via davanti agli occhi di tutti i suoi compagni.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto